Vito Di Tano presenta i Campionati Italiani Ciclocross di Lecce

Di GIANCARLO COSTA ,

Campionati Italiani Ciclocross Lecce
Campionati Italiani Ciclocross Lecce

Il fine settimana da cerchiare in rosso è quello di venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 gennaio quando a Lecce si alzerà il sipario sui Campionati Italiani Ciclocross sotto l'egida della Federazione Ciclistica Italiana.
Sport e promozione del territorio sono due preziosissimi elementi che a Lecce e in tutta la Puglia vanno di pari passo e che si integrano anche sotto il segno della bandiera tricolore per questa 90ma edizione dei Campionati Italiani con la Kalos in cabina di regia e con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Lecce.
Ad oggi, sono abbastanza rilevanti i numeri delle adesioni da parte delle società di quasi tutta Italia: si va verso quota 800 ma rimane poco tempo per perfezionare l'iscrizione tramite la procedura del fattore K FCI (Id Gara 155945) entro la mezzanotte di lunedì 4 gennaio.

Lecce si prepara a rivivere l'adrenalina della competizione e la lotta tra gli eroi del fango dopo l'ultima esperienza datata 2006 al Parco Montefusco. Per la Puglia, si tratta del terzo campionato italiano sotto egida FCI negli anni 2000: dopo Lecce, c'è anche Pezze di Greco (2015) a casa di Vito di Tano che in carriera è arrivato ad ottenere, fra gare nazionali ed internazionali, ben 176 successi nel cross compresi cinque titoli italiani e due campionati del mondo.
Per gli organizzatori della Kalos, è un onore affidare il disegno tecnico del percorso, tutto dentro il Parco di Belloluogo (polmone verde adiacente al centro storico della città leccese), a un intenditore e a un grande di questa disciplina come Vito Di Tano, sia come atleta che nelle vesti attuali di direttore sportivo della Selle Italia Guerciotti.
Un percorso di prim'ordine, tanto da un punto di vista tecnico quanto quello paesaggistico, all'ombra della torre medievale di Belloluogo (storica residenza della regina Maria D'Enghien, cui è ancora visibile l'antico fossato), già messo in cantiere da Vito Di Tano, dalla Kalos (Udo Corrado ed Enrico Carico) e da un valoroso staff di collaboratori (Piero Laghezza, Francesco De Lorenzo, Sergio Quarta e l'ex professionista su strada Elia Aggiano) che stanno facendo gli straordinari in questi giorni di zona rossa con un gran numero di paletti di legno piantati sul terreno e l'imminente preparazione del ponte artificiale con l'intervento della ditta Nicolì S.p.A. di Lequile (10 scalini a salire, una tavola in discesa e larghezza di 3,80 metri), il tutto sotto l'occhio attento e curioso di Nandu Popu (Fernando Blasi), voce dei Sud Sound System, nonché autore di "Pedalare Pedalare", la canzone che accompagnerà lo svolgimento dei Campionati Italiani.

Ed è proprio Di Tano a svelare i segreti del percorso della gara più attesa del nuovo anno: "Il percorso è molto veloce ed è adatto a corridori molto abili con difficoltà tecniche e artificiali a loro favore, visto che i Mondiali a Ostenda di fine gennaio, in Belgio, hanno un tracciato abbastanza identico al nostro. In caso di condizioni atmosferiche avverse, il terreno tiene perché è duro ma con la pioggia potrebbe risultare un po' insidioso e scivoloso ma escludo il fango e quelle situazioni in cui si è costretti a correre a piedi. Per fare le cose fatte bene e con perizia, bisogna lavorare e dedicare del tempo perché qui in Puglia siamo abituati a fare bella figura. In passato ho vinto tanto nel ciclocross, oggi la mia soddisfazione più grande è quella di progettare percorsi per il ciclocross, non mi definisco un semplice artista in materia. I Campionati Italiani sono una sfida che la città di Lecce e gli organizzatori della Kalos hanno voluto accettare e sicuramente avranno un risalto notevole nonostante l'emergenza Covid-19".

"Il percorso sarà veloce e impegnativo – afferma Udo Corrado - perché ci sarà tanto da spingere ma la pioggia non dovrebbe complicare ulteriormente l'andamento della gara, in quanto il terreno del Parco di Belloluogo drena molto e non prevedo grossi problemi con il fango".
"Il tracciato di gara non presenta difficoltà di rilievo - aggiunge Enrico Carico -, prevede rettilinei lunghi e molto veloci con un fondo erboso che non è molto compatto. Ci sarà da divertirsi, il numero di presenze sarà elevato e come evento saremo la più bella vetrina di sport per la città di Lecce, il Salento e l'intera Puglia, nonostante la situazione difficile che stiamo vivendo con l'emergenza sanitaria".
Per ragioni organizzative, il percorso di gara sarà disponibile per le prove soltanto la mattina di venerdì 8 gennaio dalle 9:00 alle 11:00.

Fonte press cxlecce

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti