Vallnord Cdm XCO: terza Martina Berta, quarto Gerhard Kerschbaumer, vittoria di Nino Schurter

Di GIANCARLO COSTA ,

Martina Berta terza in cdm xco Vallnord (foto Michele Mondini)
Martina Berta terza in cdm xco Vallnord (foto Michele Mondini)

Sole e polvere hanno caratterizzato il week end di gare che ad Andorra ha visto darsi battaglia i migliori bikers del mondo nella prova di Coppa del Mondo crosscountry.
Domenica su un terreno molto secco e scivoloso, Nino Schurter è riuscito a conquistare la sua prima vittoria di Coppa del Mondo XCO 2019. Prima del ponte a ridosso del rettilineo finale lo svizzero in maglia iridata ha staccato di qualche metro l’altro rossocrociato Mathias Flueckiger. A seguire hanno tagliato il traguardo Henrique Avancini, terzo, e il campione d’Italia vincitore dell’edizione 2018 Gerhard Kerschbaumer, quarto. Quinto Jordan Sarrou.
Gli altri azzurri in gara erano Colledani Nadir 16° a 2’, Bertolini Gioele 30° a 4’16”, Pettina’ Nicholas 32° a 4’39”, Tiberi Andrea 36° a 4’44”, Pellegrini Lorenzo 65° e Bonetto Edoardo 91°.

Nella gara femminile per la prima volta nella storia della Coppa del Mondo di cross country ha vinto un’olandese. Anne Terpstra gestisce molto bene le proprie forze e nel corso dell’ultimo giro riesce a controbattere ad un attacco di Jolanda Neff, involandosi poi verso il traguardo con un buon vantaggio.
Non si può dire altrettanto della campionessa del mondo Kate Courtney, che visibilmente in difficoltà dopo il fuorigiri iniziale, chiude ottava: a 2000 metri di altitudine non si scherza. Buona prova della svedese Jenny Rissveds, dopo due stagioni lontana dalle gare, oro ai Giochi Olimpici di Rio 2016, che chiude in quinta posizione. Discreto diciottesimo posto per Eva Lechner, dopo un primo giro a tutta che l’aveva vista in testa alla gara.

La notizia più bella in chiave azzurra viene dalla gara donne under 23, dove Martina Berta conquista il suo primo podio in Coppa del Mondo piazzandosi alle spalle della tedesca Ronja Eibl, prima in 1h08'09”, e della britannica Evie Richards, seconda a 52”. Martina Berta dopo una partenza molto veloce ha amministrato le forze cedendo 1'21” alla vincitrice. Nella Top Ten anche Greta Seiwald (nona) e Giorgia Marchet (decima).
Nella pari categoria maschile vinta dal romeno Vlad Dascalu davanti allo spagnolo Jofre Cullel Estape e allo svizzero Filippo Colombo, buoni piazzamenti di Gioele De Cosmo (undicesimo) e Simone Avondetto (dodicesimo).

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti