In Val di Sole la Coppa del mondo di mountain bike

Di GIANCARLO COSTA ,

Coppa del mondo MTB in Val di Sole
Coppa del mondo MTB in Val di Sole

Dal 2 al 4 Agosto, gli occhi della grande mountain bike a livello mondiale saranno puntati sulla Val di Sole e sul Trentino, che ospitano l’unica prova italiana di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup.

La Mountain Bike italiana sta vivendo, in termini di risultati, uno dei momenti più prolifici della sua storia, sia nel Cross Country che nel Downhill, pertanto le aspettative sul “contingente” azzurro vanno di pari passo con quanto raccolto nelle recenti esibizioni di Coppa del Mondo.

Sabato 3 Agosto sulla “Blake Snake”, sarà la competizione femminile a catalizzare le attenzioni del pubblico. L’altoatesina Veronika Widmann e la trentina Eleonora Farina hanno le carte in regola per andare a caccia di un podio di assoluto prestigio in uno dei templi del Downhill mondiale.

“La gara di casa ha sempre un sapore speciale – spiega Eleonora Farina. – Correre davanti ai propri tifosi è motivo di grande orgoglio. La Blake Snake si presenta in ottima forma: è la solita pista ricca di difficoltà, fra le più impegnative del calendario mondiale. Inoltre, quest’anno sarà una gara particolare, senza punti di riferimento. Le favorite degli anni scorsi sono infortunate, pertanto siamo in tante ad ambire a un grande risultato”.
E se le donne rappresentano la speranza del Downhill azzurro, Gerhard Kerschbaumer da qualche anno è la certezza della selezione italiana di Cross Country. Domenica 4 Agosto, il Campione Italiano è uno dei grandi favoriti per la prova Uomini Elite, assieme al mattatore della valle solandra, l’iridato Nino Schurter, e al neo Campione Europeo Mathieu Van der Poel.

Secondo un anno fa in Val di Sole alle spalle di Schurter, Gery punta a scalare un gradino facendo leva su una condizione eccellente. Dopotutto, il vertice del ranking mondiale non si conquista per caso e il biker altoatesino è inoltre spinto da un’ulteriore motivazione: rimediare al deludente quindicesimo posto dei recenti Campionati Europei.

“La Val di Sole è la casa della Mountain Bike italiana e di conseguenza di tutti noi biker – ha detto Kerschbaumer. - Il pubblico da queste parti è molto caldo e questo ci spinge oltre le nostre possibilità. Lo scorso anno sono andato molto vicino al successo e questo significa che il tracciato si adatta alle mie caratteristiche. Non mi nascondo: voglio giocarmela fino alla fine, anche se non sarà semplice avere la meglio su due avversari del calibro di Nino e Mathieu”.

Venerdì 2 Agosto sono previste le finali del Four Cross a partire dalle 21.15, oltre al Qualifying Round del Downhill (12.15 Donne JR, 12.30 Uomini JR, 13.30 Donne Elite e 14.00 Uomini Elite) e al Cross Country Short Track (17.30 Donne, 18.15 Uomini).

Sabato 3 Agosto sarà invece la volta delle finali del Downhill (09.45 Donne JR, 10.15 Uomini JR, 12.30 Donne Elite e 13.30 Uomini Elite) e della novità Electric Snake, la competizione riservata alle biciclette elettriche (partenza alle 18.30).
Domenica 4 Agosto, l'appuntamento italiano di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup si chiuderà con le prove di Cross Country (8.30 Donne U23, 10.15 Uomini U23, 12.20 Donne Elite, 15.05 Uomini Elite).

Le finali del Downhill verranno trasmesse in Italia da RaiSport e Red Bull TV a partire dalle 12.25 di Sabato 3 Agosto. Domenica 4 Agosto, la diretta della competizione Donne Elite di Cross Country inizierà alle 12.15, mentre quella della gara Uomini Elite è in programma a partire dalle 15.00.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti