Liguria AVSR, Lo spagnolo Fabregò è il dominatore della Liguria Alta Via Stage Race. A coppie vincono i genovesi Meirana-Profumo

Di GIANCARLO COSTA ,

Liguria Alta Via Stage Race (foto organizzazione)
Liguria Alta Via Stage Race (foto organizzazione)

Dolceacqua (IM) - Lo spagnolo Joan Compte Fabregò (individuali), i genovesi Fabio Meirana – Christian Profumo  (coppie) e gli statunitensi Megan Chinburg - Brian Gerow (coppie miste) sono i vincitori della Liguria Alta Via Stage Race 2013, la gara a tappe di mountain bike che ha portato cinquanta biker di sei nazioni (Italia, Spagna, Usa, Svizzera, Belgio, Olanda e Polonia) a completare in otto giorni i 570Km che separano Bolano (La Spezia) da Dolceacqua (Imperia), con arrivi quotidiani anche a Sesta Godano (La Spezia), Rezzoaglio (Genova), Savignone (Genova), Sassello (Savona), Bardineto (Savona), Pornassio (Imperia) e Pigna (Imperia), superando in totale 17.000 metri di dislivello e Cima Coppi posta ai 1.967 metri slm del Col Bertrand.

E’ stata una tiratissima cronometro di 40 Km, da Pigna a Dolceacqua, novità assoluta nel mondo della mountain bike, a concludere la Liguria Alta Via Stage Race e ancora una volta a dominare tutti è stato lo spagnolo Fabregò (sesta vittoria nelle otto tappe) in 2h32’ davanti al torinese Mauro Canale (2h34’) , al torinese Gianluca Schiavo e al belga Peter Paelinck (2h37’). Tra le coppie Fabio Meirana – Christian Profumo  (Bikers Team Livellato 2) hanno portato a termine il tracciato in 3h01’. Al secondo posto i veneziani Paolo e Lorenzo Tamburini (Asd MagicaBike), padre e figlio di Jesolo (Venezia), giunti sul traguardo di Colla Scarassan in 3h04’ e al terzo gli statunitensi Megan Chinburg - Brian Gerow (Veloforma) in 3h05’.

Tra i protagonisti del minitour (classifiche che tiene conto solo delle tre tappe finali) successi di Raffaele Verzella (Oddone bici Finale Ligure), di Roberto Navone – Eros Bessone (Bike Caffè) e di Raffaella Canonico (Raffa Bikecaffè).

La classifica finale individuale vede Fabregò (33h59’) precedere il piemontese di Valpellice Mauro Canale (35h20’), la cui prova è arricchita da due successi di tappa davanti allo spagnolo, e il milanese Marco Locatelli (37h57’). Tra le coppie i genovesi Meirana-Profumo (39h26’) sono seguiti dagli americani Chinburg – Gerow (44h11’)  e dai veneti Tamburini-Tamburini (45h50’). Nel minitour successi finali di Verzella e Canonico (singoli) e di Navone – Bessone tra le coppie.

L’edizione 2013 della Liguria Alta Via Stage Race si è conclusa in piazza dell’Abbazia a Dolceacqua dopo la scenografica passerella di tutti i concorrenti in gruppo sul Ponte di Monet, un arco in pietra di 33 metri che unisce le due parti di Dolceacqua divise dal torrente Nervia, posto sotto lo storico Castello dei Doria. Venne chiamato così perché il pittore impressionista francese ne fece il soggetto di alcuni famosi dipinti. In precedenza i cinquanta concorrenti hanno pedalato attraverso i fitti boschi di Testa d'Alpe e lungo la cresta di confine tra Italia e Francia con strade e le fortificazioni militari risalenti alla Seconda Guerra Mondiale

Con l’arrivo a Dolceacqua si è così conclusa l’avventura di questi moderni esploratori che per otto giorni hanno pedalato sui tracciato dell’Alta Via dei Monti Liguri lungo quella spettacolare terrazza rappresentata dalle montagne che si affacciano sul mare, su ambienti e paesaggi sempre diversi e affascinanti, capaci di unire ampie praterie a fitte foreste di faggi, sentieri esposti ad antiche mulattiere, borghi medioevali a valichi fortificati, nebbie orografiche a soleggiati paesaggi marini. Liguria Alta Via Stage Race è il primo evento proposto in Italia capace di valorizzare un intero territorio e far pedalare i partecipanti alla scoperta dei paesi dell'entroterra ligure lungo un tracciato scaricabile da internet (www.altaviastagerace.com) e quindi già veicolo ideale per trasformare questo appuntamento agonistico e di avventura, in un mezzo di promozione turistica.

A rendere possibile questa affascinante avventura è l’Associazione Ospitalità Alta Via dei monti con l’organizzazione della 24H di Finale Ligure (rappresentata da Lorenzo carlini e Marco Marchese) e l’appoggio di InLiguria, che crede in questo evento come occasione ideale di promozione del turismo dell’entroterra e di lancio di una nuova offerta di vacanza legata al mondo della mountain bike, realtà sempre più in espansione a livello nazionale e internazionale.

Info: www.altaviastagerace.com 

Fonte ufficio stampa Alta Via Stage Race

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti