Lessinia Bike, a fine luglio si pedala sui Monti Lessini Trentini

Di GIANCARLO COSTA ,

partenza_Lessinia_bike_2011.jpg (foto newspower)
partenza_Lessinia_bike_2011.jpg (foto newspower)

Domenica 29 luglio la Lessinia Bike festeggia la 15.a edizione. Percorso unico di 43 km con Monte Cornetto e Monte Castelberto da scalare. Lessinia Bike inserita in Trentino MTB, Prestigio e Garda Challenge. Iscrizioni aperte e nuovo gadget tecnico

Sono un paradiso per gli amanti dell’outdoor e della mtb in particolare, i Monti Lessini, che rappresentano da sempre un “must” per coloro che vivono la bicicletta immersi nella natura, con gli artigli della propria due ruote piantati sullo sterrato. E nella parte trentina del parco naturale dei Lessini si prepara a tornare il prossimo 29 luglio la Lessinia Bike, una delle gare storiche in Trentino che conta la bellezza di 15 edizioni – inclusa quella 2012 – all’attivo. Il rinnovato comitato organizzatore della Società Ciclistica Ala, presieduta da Luciano Baldi, ha come sempre ben chiari gli obiettivi dell’evento in fuoristrada e sa bene come non deludere le aspettative dei bikers.

L’ampia radura di Malga Fratte nei pressi di Sega di Ala farà da quartier generale della Lessinia Bike 2012, e da qui si snoderanno i 43 km di tracciato di gara unico per tutti, pronto ad accogliere ogni tipologia di atleta, dal professionista in gara per il podio, agli escursionisti schierati per vivere una domenica di divertimento e sano sport all’aria aperta. Dopo un tratto di riscaldamento muscoli su sterrato e prato, ci si arrampica fino a Monte Cornetto, il primo chilometro su strada asfaltata, poi ancora tout-terrain panoramico fino a Passo Fittanze, per poi proseguire e scollinare a 1.499 metri. Segue la discesa verso Malga Cime e poco prima di arrivare alla malga ecco la bella e non proprio scontata discesa lungo un prato che riporterà gli atleti fino alla zona di partenza.

Il Monte Corno attende però i bikers subito dopo, e non ci sarà quindi tempo per rilassarsi, se non si vorrà mangiare troppa polvere dagli avversari. Giunti al km 21, ecco la grande montagna presentarsi innanzi ai concorrenti, e sarà meglio raccogliere tutte le energie per attaccare con decisione il Monte Castelberto lungo la salita di quasi 9 km, che in alcuni frangenti tocca il 20% di pendenza. I “grimpeur” delle ruote grasse si troveranno a loro agio transitando per Malga Lavacchietto, Campo Retratto e Malga Lessinia, prima di raggiungere il punto più alto di giornata a 1.760 metri. Da quel momento in poi, la concentrazione e la destrezza in discesa saranno determinanti lungo gli 11 km conclusivi, interrotti solo da un paio di strappi in salita in località Segherie e Malga Fratte che anticipano la passerella finale attraverso gli stessi pascoli d’inizio gara.

La prova dei Lessini trentini è penultima tappa del circuito Garda Challenge 2012, è inserita nel Prestigio ed è anche parte di Trentino MTB, il challenge in provincia di Trento che prenderà il via a fine aprile con la ValdiNon Bike e proseguirà fino alla fine di settembre, passando per la Ledro Bike di maggio, la 100 km dei Forti di giugno, la Vecia Ferovia dela Val de Fiemme di agosto e le settembrine Polartec Val di Fassa Bike e 3T Bike.

Le iscrizioni alla Lessinia Bike 2012 sono aperte e fino al 25 aprile ci si potrà iscrivere anche a Trentino MTB con il tagliando cumulativo delle sette gare, che prevede uno sconto del 15% sull’eventuale tariffa delle varie iscrizioni a tutte le singole gare. Sul sito web ufficiale www.lessiniabike.it è possibile reperire tutte le informazioni del caso e scoprire anche il gadget 2012 disponibile per i primi 1000 iscritti, ovvero una maglia underwear in tessuto tecnico a manica lunga e personalizzata Lessinia Bike.

Info: www.lessiniabike.it

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti