Cyprus Sunshine Epic: Greta Seiwald e Martina Berta quinte dopo 2 tappe

Di GIANCARLO COSTA ,

Greta  Seiwald e Martina Berta al Cyprus Sunshine Epic (foto Michele Mondini)
Greta Seiwald e Martina Berta al Cyprus Sunshine Epic (foto Michele Mondini)

Gara durissima, imprevisti, colpi di scena ed un grande spirito di squadra permette a Greta Seiwald e Martina Berta di portare a termine la seconda tappa dell'internazionale di Cipro staccando l'11º tempo assoluto. La coppa azzurra Seiwald-Berta chiude al 5º posto e consolida la 5ª posizione anche nella generale: "É stata durissima, ma ci siamo aiutate a vicenda!"
Era una delle due tappe più temute e più dure di questa Cyprus Sunshine Epic. Seconda tappa e dopo il veloce crono prologo, il menù offriva 60 km con circa 1.500 mt di dislivello complessivi. Un ostacolo tutt'altro che semplice per una specialista dell'XCO come Greta Seiwald che in questo importante appuntamento con la maglia della nazionale azzurra corre in coppia con la campionessa italiana Martina Berta.

"Oggi gara durissima - ha raccontato Greta - sono partita bene, ed in effetti stavo bene, mentre Martina ha sofferto un po' in partenza il ritmo alto del gruppo di testa. La prima parte di gara era una lunga e discontinua salita fino ad arrivare al GPM che si scollinava dopo circa 42 km di gara. Davanti continuavano ad attaccare, il ritmo era davvero altissimo. Ho cercato di tenere sempre a vista Martina e fare anche gioco di squadra ma sul tratto più duro dell'ascesa mi sono accorta d'essere rimasta senz'acqua. Da li in avanti è stato tutto ancora più difficile."
"Quando è iniziata la lunga discesa Martina è rientrata velocemente, io invece ho iniziato a pagare il fatto di essere rimasta per tanti chilometri senza bere. Non ero più lucida ed ogni curva era rischiosa. Con Martina a disegnare le traiettorie siamo arrivate fino all'arrivo superando anche altre atlete più sfortunate fermate da una foratura. Per fortuna c'era Martina oggi, gli ultimi 8 km sono stati davvero durissimi, con crampi fino sopra le orecchie. Ma siamo contente di come l'abbiamo portata a termine. Il livello è altissimo."

Fonte Press Release Santa Cruz

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti