Giro d

Giro d'Italia Giovani U23: trionfa lo spagnolo Ayuso, ultima tappa all'irlanese Healy

Di Giancarlo Costa

Lo spagnolo Ayuso vincitore del Giro d'Italia Under23 (foto federciclismo)

Il campione d'Irlanda Ben Healy (Trinity Racing) vince la decima e ultima tappa del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel del 2021, da San Vito al Tagliamento a Castelfranco Veneto. Un traguardo che ha consacrato Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan) come vincitore del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel, al termine di una gara che lo ha visto conquistare anche tre tappe e ben cinque Maglie di leader delle classifiche: oltre alla Maglia Rosa Enel della generale, anche la ...

Continua a leggere

Giro d’Italia Under23: il francese Alois Charrin vince a San Pellegrino Terme lo spagnolo Ayuso sempre leader

Di Giancarlo Costa

Il francese Alois Charrin vincitore a San Pellegrino Terme (foto federciclismo)

Il francese Alois Charrin ha vinto la sesta tappa del Giro d’Italia Under23, la più lunga, partita dallo stabilimento Alé Cycling a Bonferraro di Sorgà (Verona), sotto un caldo sole, e conclusa, dopo 177,5 km corsi ad andatura fortissima, a San Pellegrino Terme (Bergamo), sotto la pioggia.
Con un colpo da finisseur nel finale, il corridore transalpino della Swiss Racing Academy è riuscito a sorprendere i compagni che facevano parte del gruppetto di testa che si era selezionato dopo ...

Continua a leggere

Giro d’Italia Under23: Andrea Cantoni vince la prima tappa Cesenatico - Riccione

Di Giancarlo Costa

Andrea Cantoni vincitore a Riccione (foto Federciclismo)

E' italiano il vincitore della prima tappa del 44° Giro d’Italia Under 23 Enel, sfida e palcoscenico per i migliori ciclisti Under 23 in Italia e al mondo. A vincere e indossare la prima maglia Rosa Enel è stato il romagnolo Andrea Cantoni (#inEmiliaRomagna Cycling Team), di Cesena, che ha conquistato a sorpresa il successo al termine di una lunga fuga sulle strade di casa, in Romagna.
Un avvio spettacolare in Emilia-Romagna per il Giro d'Italia Giovani Under 23, organizzato ...

Continua a leggere

Egan Bernal vince il Giro d’Italia su Damiano Caruso, a Filippo Ganna la crono di Milano

Di Giancarlo Costa

Egan Bernal vincitore del Giro d'Italia (foto federciclismo)

Egan Bernal (Ineos Grenadiers) ha vinto la centoquattresima edizione del Giro d'Italia, indossando la Maglia Rosa di leader della classifica generale ed alzando il Trofeo Senza Fine sul podio di Milano, sotto il Duomo. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 1’29” e Simon Yates (Team BikeExchange) a 4’15”.

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) si è imposto nella 21esima e ultima tappa, la Senago - Milano Tissot ITT, di 30.3 km in ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Simon Yates vince sull’Alpe di Mera, Egan Bernal sempre in Rosa

Di Giancarlo Costa

Simon Yates (foto d'archivio)

E’ iniziato il trittico finale del Giro d’Italia con la tappa Abbiategrasso – Alpe di Mera in Valsesia di 166 km e soprattutto arrivo in salita con 10 km al 9% di pendenza media.
La fuga di giornata non ha mai avuto spazio, perché i migliori della classifica generale volevano vincere la tappa e non solo la Maglia Rosa. Tappa accorciata per il mancato passaggio sul Mottarone, dopo la tragedia di domenica scorsa, corsa comunque ai 41 km/h di media. ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Alberto Bettiol vince alla grande la tappa Rovereto – Stradella

Di Giancarlo Costa

Alberto Bettiol vincitore tappa Rovereto Stradella Giro d'Italia (foto federciclismo)

La 18ma tappa del centoquattresimo Giro d'Italia, la Rovereto - Stradella di 231 km, era la tappa più lunga del Giro, ma certamente non è stata una tappa di trasferimento, almeno per la ventina di corridori che sono andati in fuga, fuga che anche oggi ha espresso il vincitore di tappa.
Vince, anzi trionfa, la sua prima tappa alla Corsa Rosa, Alberto Bettiol della EF Education – Nippo, che ha corso come in una Classica, lui che 2 anni ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Daniel Martin trionfa a Sega di Ala, Egan Bernal salva la Maglia Rosa

Di Giancarlo Costa

Si è corsa la Canazei-Sega di Ala, 17ma tappa del Giro d’Italia di 193 km con arrivo in salita. Quando il Giro sembrava chiuso, ecco che all’improvviso, tra scatti e cadute eccellenti, tutto torna in gioco. La fuga di giornata ci mette 50 km a partire, con una ventina di corridori tra cui la maglia azzurra Bouchard, Gianni Moscon, Luis Leon Sanchez e il vincitore di tappa Daniel Martin. Sulla salita di Passo di San Valentino rimangono Martin, Moscon, Bouchard, ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: a Gorizia vittoria di Victor Campenaerts

Di Giancarlo Costa

Victor Campenaerts vincitore tappa Gorizia Giro d'Italia (foto Federciclismo)

Victor Campenaerts si è aggiudicato la sua prima vittoria in un grande giro regolando il compagno di fuga Oscar Riesebeek in uno sprint a due sul traguardo di Gorizia. Sul traguardo il belga ha esultato mostrando la mano aperta, simbolo rappresentato anche sulla maglia della Qhubeka Assos e che simboleggia il progetto benefico cui è legata la squadra, cambiare le vite delle persone in Africa attraverso le biciclette.
La coppia Campenaerts - Riesebeek si era avvantaggiata sugli altri attaccanti ...

Continua a leggere

Lorenzo Fortunato fa’ l’impresa e vince sullo Zoncolan al Giro d’Italia

Di Giancarlo Costa

Lorenzo Fortunato (foto eolokometacyclingteam)

Una tappa che passerà alla storia, la 13ma di questo Giro d’Italia, da Cittadella al Monte Zoncolan (quota 1750m), con la salita dello Zoncolan che negli ultimi 3 km presentava pendenze con punte al 27%. In questa vera e propria arena del ciclismo, compie una grandissima impresa Lorenzo Fortunato, 25 anni bolognese,al suo primo Giro d’Italia e alla sua prima vittoria da professioni, che regala alla sua squadra, la Eolo Kometa di Ivan Basso, un successo storico alla ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Giacomo Nizzolo vince a Verona su Affini e Sagan

Di Giancarlo Costa

Giacomo Nizzolo vincitore della tappa di Verona (foto federciclismo)

Giacomo Nizzolo ha ottenuto la sua prima vittoria di tappa al Giro d'Italia all'età di 32 anni, dopo aver sfiorato il successo già tante volte, con 16 piazzamenti nei primi 3. Una volta ripresi i 3 attacanti Simon Pellaud, Samuele Rivi e Umberto Marengo, a 7 km dal traguardo, il campione italiano ed europeo si è imposto a Verona, città di Elia Viviani che ha tagliato il traguardo in nona posizione. Nel finale Edoardo Affini ha cercato di anticipare ...

Continua a leggere