Vuelta: Gaudu vince sull'Alto de la Covatilla, Roglic mette in cassaforte la maglia Rossa

Di GIANCARLO COSTA ,

Primoz Roglic le mani sulla Vuelta (foto cyclingnews)
Primoz Roglic le mani sulla Vuelta (foto cyclingnews)

La penultima tappa della Vuelta a Espana, la 17ma, si conclude con il successo di David Gaudu sull'Alto de la Covatilla, il secondo per il francese della Groupama FDJ in questa Vuelta; Vuelta che praticamente si aggiudica Primoz Roglic, bissando il successo del 2019, consolandosi in questo modo per la beffa patita al Tour.

Tappa di montagna con la classica fuga da lontano di un gruppo di una quindicina di corridori. Dietro la Jumbo Visma di Roglic controlla la corsa, e si va così fino a 3 chilometri dal traguardo.
Qui iniziano i fuochi artificiali tra chi si gioca la classifica generale. Attacca Richard Carapaz che deve recuperare 45” e se ne va, Roglic si ritrova con Carthy che non collabora e per sua fortuna trova una alleato insperato in Enric Mas, che da quinto a 3 minuti tira per recuperare il quarto posto, portando sulla sua scia il campione sloveno che così limita il distacco a 21” da Carapaz, salvando la sua Vuelta.
David Gaudu taglia il traguardo per primo con 28″ su Gino Mäder, terzi e quarti a 1’05” arrivano Ion Izagirre e David De La Cruz, a 1’53” quinti e sesti Donovan e Storer, ottavo Guillaume Martin a 2’23”. Nono Richard Carapaz a 2’35”, decimo Hugh Carthy a 2’50”, undicesimo Primoz Roglic a 2’56” e 12° Enric Mas a 3’03”.

La maglia Rossa della Vuelta rimane a Primoz Roglic per 24″ su Carapaz, grazie agli abbuoni e al successo a cronometro, mentre sul terzo gradino del podio sale Hugh Carthy a 47”. Completano la top 10 Daniel Martin 4° a 2’43”, 5° Enric Mas a 3’36”, 6° Wout Poels a 7’16”, 7° David De La Cruz a 7’35”, 8° David Gaudu a 7’45”, 9° Felix Grossschartner a 8’15” e 10° l’intramontabile Alejandro Valverde a 9’34”.

Domani ultima tappa e attesa festa per Primoz Roglic, l’ex saltatore con gli sci diventato una stella del ciclismo mondiale.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti