WES Bologna Appennino: vincono il francese Jerome Gilloux e della svizzera Nathalie Schneitter

Di GIANCARLO COSTA ,

Martino Fruet (foto organizzazione)
Martino Fruet (foto organizzazione)

A Castiglione dei Pepoli (BO) è andato in scena il WES Bologna Appennino – presented by Suzuki Hybrid valevole come Coppa del Mondo UCI di E-MTB.

A dominare la scena maschile è stato ancora una volta il transalpino Jerome Gilloux del team Moustache che, insieme allo svizzero Joris Ryf del team Bergstrom Werksmannschaft, hanno fatto una gara fotocopia di quella del sabato: primi chilometri in fuga appaiati, e allungo del francese dopo un terzo di gara, pedalando gli ultimi quattro giri (su 5 previsti del nuovo tracciato nei boschi dell’Abetaia di Castiglione dei Pepoli) in fuga solitaria. Lo svizzero ha pagato lo sforzo di 24 ore prima, accusando un distacco di un minuto e 16 secondi dal vincitore, ma difendendo la seconda posizione dal rinvenire dell’italiano Andrea Garibbo del team Haibike (bici motorizzata Yamaha), atleta di La Spezia con una lunga militanza nel mondo enduro e che ben si difende anche nelle prove cross country.
«Sono molto soddisfatto e non me lo aspettavo: nelle qualifiche del mattino non ho spinto fino in fondo e ho chiuso con il terzo tempo e questo mi ha dato grande fiducia – ha commentato lo spezzino Garibbo – e chiudere al terzo posto è il premio di tre anni di allenamenti dedicati a questo mondo. Sì, lo confesso, oggi mi sono proprio divertito».
Rispetto a ieri, l’entrata in gara di Garibbo ha fatto slittare di una posizione i diretti avversari: Martino Fruet (campione italiano cross country di e-mtb) del team Lapierre Trentino ha chiuso al sesto posto. Fuori dai dieci Marco Aurelio Fontana (13esimo) in giornata no sin dalle prime battute.

La prova femminile WES Bologna Appennino di oggi è stata la rivincita della francese Mélanie Pugin del BH E-Racing Team, ieri attardata dalla rottura della catena all’ultimo giro: dopo la partenza della gara nel centro storico di Castiglione dei Pepoli, il gruppo si è trasferito nel circuito cross country, da ripetere 6 volte, e al termine della prima tornata, la transalpina ha allungato sulla svizzera Nathalie Schneitter del team Trek Bosch, vincitrice nel round di ieri, staccandola di 52 secondi sotto il traguardo.
«Ho la maglia di campionessa del mondo di specialità, ma anche quella di leader della Coppa del Mondo di e-MTB 2021, e sono molto soddisfatta della mia prova odierna – ha commentato a caldo la francese durante le fasi di controllo dei mezzi che i giudici UCI effettuano sulle bici a pedalata assistita dei primi cinque classificati – e naturalmente il mio obiettivo è mantenere questo stato di forma fino ai Mondiali di agosto». Ha completato il podio la austriaca Jacqueline Mariacher a un giro dalla vincitrice.
Si conclude la seconda tappa delle WES E-MTB World Series che assegna le leader jersey al francese Jerome Gilloux e alla connazionale Mélanie Pugin.

«Siamo estremamente soddisfatti dell’evento poichè organizzare una gara in questo momento non è facile per le ragioni di sicurezza – ha commentato Vito Piarulli, organizzatore locale della tappa Bolognese delle WES Series – ma abbiamo visto nelle prove di mountain bike elettriche un grande potenziale, anche sotto il profile di promozione territorial del nostro Appennino».
Il circuito WES E-MTB World Series 2021 si trasferisce a Charade in Francia, nel circuito Clermont-Ferrand che ospiterà la terza tappa della Coppa del Mondo UCI di specialità nel week end del 17 e 18 luglio.

Classifica femminile
1 PUGIN Mélanie FRA BH E-RACING TEAM / BH / Brose 01:06:42
2 SCHNEITTER Nathalie SUI TREK BOSCH / Trek / Bosch +0:52
3 MARIACHER Jacqueline AUT E-TEAM MAGNETI MARELLI CHECKSTAR / Thok -1 lap
4 WISCHMANN Noa Natascha GER CASSIOPEIA RACING / Specialized / Brose -1 lap
5 PEPPER Karen GBR TEAM PEPPER / Lapierre / Bosch -1 lap
6 GALVANI Letizia ITA TEAM SUZUKI HYBRID / Thok / Shimano -3 Laps

Classifica maschile
1 GILLOUX Jerome FRA E-TEAM MOUSTACHE / Moustache / Bosch 58:35:00
2 RYF Joris SUI BERGSTROM WERKSMANNSCHAFT / Bergstrom +1:16
3 GARIBBO Andrea ITA HAIBIKE / Haibike / Yamaha +2:06
4 CAMOIN Francescu Maria FRA SPECIALIZED / Specialized / Brose +2:35
5 CHARMES Théo FRA TEAM CYCLISTE DU GOLF / Cube / Bosch +2:41
6 FRUET Martino ITA TEAM LAPIERRE TRENTINO / Lapierre / Bosch +3:39
7 CURE Alexandre FRA BH E-RACING TEAM / BH / Brose +4:20
8 MOSER Andreas SUI THÖMUS E-RACING TEAM / Thomus / Shimano +4:35
9 RAMOS GAMEZ Milton HON ROCKRIDER / Stilus / Bosch +4:37
10 VAN ECK Jeroen NED CST POSTNL BAFANG MTB RACING TEAM +5:01

Fonte LDL Cometa

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti