I Campionati Europei su Strada 2020 si disputeranno a Plouay in Francia dal 24 al 28 agosto

Di GIANCARLO COSTA ,

Elia Viviani vincitore del Campionato Europeo 2019 (Foto uec.ch)
Elia Viviani vincitore del Campionato Europeo 2019 (Foto uec.ch)

Sarà la città di Plouay in Francia ad ospitare, dal 24 al 28 Agosto 2020, i Campionati Europei di ciclismo su strada 2020. La decisione è stata presa al termine di una serie di contatti preparativi con la Federazione Ciclistica Francese, gli organizzatori del Comité des fêtes de la ville de Plouay e delle autorità locali.
Situata nel cuore della Bretagna nel distretto del Morbihan, la città di Plouay da sempre è profondamente legata al sport del ciclismo grazie alle oltre 80 edizioni della Bretagne Classic Ouest-France, gara inserita nel calendario UCI World Tour, il GP de Plouay - Lorient Agglomération Trophée WNT per Donne Elite e i Campionati del Mondo UCI su Strada del 2000 e, appunto, quest’anno con i Campionati Europei su strada rafforzerà ulteriormente il proprio legame con il ciclismo.
Mentre sono in via di definizione gli ultimi dettagli dei percorsi, il programma della rassegna continentale prevede tutte le prove a cronometro nella giornata di apertura (lunedì 23 agosto) e a seguire le gare in linea con la prova Uomini Elite mercoledì 26 agosto; questo consentirà agli atleti Elite dapprima di partecipare ai rispettivi campionati nazionali, in programma nella maggior parte dei paesi europei il 23 agosto, e poi di raggiungere la città di Nizza (Francia) per la partenza del Tour de France.

Rocco Cattaneo, Presidente dell’Union Européenne de Cyclisme: “In una stagione particolarmente travagliata a causa dell’emergenza Covid-19, poter disputare i Campionati Europei su Strada rappresenta indubbiamente un motivo di soddisfazione ed orgoglio. Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria che ha colpito il mondo intero abbiamo lavorato intensamente per cercare di salvaguardare, per quanto possibile, gli eventi programmati e dopo lo spostamento del Campionato di Trento (Italia) al 2021, abbiamo avviato una serie contatti proprio per non perdere quello che è il nostro evento di maggior richiamo.
Abbiamo trovato negli organizzatori del Comité des fêtes de la ville de Plouay, ai quali va il nostro ringraziamento, un gruppo di grandi appassionati preparati e professionali che, grazie ad una comprovata esperienza a livello organizzativo in eventi di primissimo piano, rappresentano una garanzia per il successo del Campionato Europeo che quest’anno avrà una sinergia molto stretta con la Bretagne Classic OuestFrance, in programma martedì 25 agosto. Un ringraziamento particolare lo rivolgo anche alla Federazione Ciclistica Francese, al suo Presidente Michel Callot, alla Ligue Nationale de Cyclisme, al suo Presidente Marc Madiot, al Prefetto del Morbihan, Patrice Faure, alla città di Plouay, in modo particolare il sindaco Gwenn Le Nay, che, così come il Presidente dell’Union Cycliste Internationale David Lappartient, fin da subito ha accolto con entusiasmo, passione e grande impegno la nostra proposta coinvolgendo tutte le realtà istituzionali del territorio con le quali abbiamo stretto una fitta serie di contatti negli ultimi giorni per definire ogni minimo dettaglio in termini di organizzazione generale e all’Eurovisione che come sempre garantirà all’evento un’ampia diffusione televisiva.”

La UEC sta già definendo un protocollo sanitario ed organizzativo sulla base delle direttive delle autorità competenti, della Prefettura del Morbihan, dell’Union Cycliste Internationale e della Federazione Ciclistica Francese.

PROGRAMMA CAMPIONATI EUROPEI CICLISMO STRADA 2020
Plouay (Francia)
Lunedì 24 Agosto: Cronometro individuali Juniors-U23-Elite, uomini e donne
Mercoledì 26 Agosto: Prove in linea Donne U23 e Uomini Elite
Giovedì 27 Agosto: Prove in linea Uomini U23 e Donne Elite
Venerdì 28 Agosto: Prove in linea Uomini Junior e Donne Junior, Mix Relay
Nei prossimi giorni sul sito www.uec.ch saranno pubblicati tutti i dettagli (percorsi, guida tecnica e info).

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti