Giro d’Italia: Pello Bilbao vince la tappa Feltre Monte Avena, terzo Ciccone, Carapaz maglia Rosa

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo scenario delle Dolimiti per la tappa 20 del Giro d'Italia (foto cyclingnews)
Lo scenario delle Dolimiti per la tappa 20 del Giro d'Italia (foto cyclingnews)

Tappa durissima al Giro d’Italia, 195 km per 5000 metri di dislivello da Feltre al Monte Avena, con 5 salite con il Mangen, promosso a Cima Coppi che a 120 km dal traguardo ha comunque visto muoversi il duo Movistar di Carapaz e Landa, con Nibali e Roglic che recuperano in discesa. Nella salita finale si stacca Roglic, Lopez viene trascinato a terra da un tifoso ubriaco, mentre gli altri vanno a riprendere i corridori in fuga, che con Pello Bilbao e Giulio Ciccone non mollano e vanno a occupare il podio di tappa. Con Ciccone, vincitore della maglia Azzurra di miglior scalatore, forse l’Italia ha trovato un nuovo corridore per le corse a tappe, se migliorerà a cronometro.

A 1800 metri dalla fine Vincenzo Nibali prova l’attacco ma non fa il vuoto, con Landa, Ciccone, Carapaz e Bilbao assieme a lui. Alla fine Landa lancia volata con Pello Bilbao, che però è più veloce, si piazza alla sua ruota e la sfida tra i corridori baschi finisce al portacolori dell’Astana Pello Bilbao che bissa il successo del L’Aquila. Terzo a 2″ Giulio Ciccone, quarto a 4″ Richard Carapaz , quinto Vincenzo Nibali. A 44″ Majka 6° e Pozzovivo 7°, 48″ per Sivakov 8°, Yates 9° e Mollema 10°, 11° a 54″ Roglic e a 1’49” lo sfortunato López.

In classifica generale Richard Carapaz sempre in maglia rosa con 1’54” su Nibali 2°, 2’53” su Landa 3° e 3’06” su Roglic 4°, Mollema a 5’51” 5°, López 6° a 7’18”, 7° Majka a 7’28”, 8° Yates a 8’01”, 9° Sivakov a 9’11” e 10° Zakarin a 12’50”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti