Giro d’Italia: Alberto Bettiol vince alla grande la tappa Rovereto – Stradella

Di GIANCARLO COSTA ,

Alberto Bettiol vincitore tappa Rovereto Stradella Giro d'Italia (foto federciclismo)
Alberto Bettiol vincitore tappa Rovereto Stradella Giro d'Italia (foto federciclismo)

La 18ma tappa del centoquattresimo Giro d'Italia, la Rovereto - Stradella di 231 km, era la tappa più lunga del Giro, ma certamente non è stata una tappa di trasferimento, almeno per la ventina di corridori che sono andati in fuga, fuga che anche oggi ha espresso il vincitore di tappa.
Vince, anzi trionfa, la sua prima tappa alla Corsa Rosa, Alberto Bettiol della EF Education – Nippo, che ha corso come in una Classica, lui che 2 anni fa vinse da protagonista il Giro delle Fiandre, una delle Classiche Monumento del ciclismo internazionale. Dopo 200 km di pianura sono arrivati i 30 km finali con diversi saliscendi e sul GPM la lotta per la vittoria si è ristretta a pochi corridori. Quando è partito il francese Cavagna, un po’ a sorpresa, Bettiol e Ulissi si sono un po’ guardati, poi Bettiol rompe gli indugi e con Nicolas Roche va sotto a Cavagna in salita, poi è una cronometro a 2.
Quando a 7 km dal traguardo Bettiol raggiunge Cavagna, tira dritto e poco dopo si libera della compagnia del francese, che scollina solitario e vola verso il meritato trionfo. Sul traguardo di Stradella arriva quel che rimane della fuga, regolato da Simone Consonni (Cofidis) 2° e Nicolas Roche (Team DSM) 3°.

Il gruppo Maglia Rosa si prende una giornata di riposo attivo e arriva a 23 minuti.
Egan Bernal della Ineos Grenadiers, conserva la Maglia Rosa di leader della classifica generale, seguito da
Damiano Caruso (Bahrain Victorious) 2° a 2'21", Simon Yates (Team BikeExchange) 3° a 3'23",
Aleksandr Vlasov (Astana - Premier Tech) 4° a 6'03" e Hugh Carthy (EF Education - Nippo) 5° a 6'09".

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti