Giro delle Fiandre: vittoria del danese Kasper Asgreen su Mathieu Van der Poel

Di GIANCARLO COSTA ,

Asgreen Van der Poel Van Aert protagonisti al Giro delle Fiandre (foto Cyclingnews)
Asgreen Van der Poel Van Aert protagonisti al Giro delle Fiandre (foto Cyclingnews)

Il Giro delle Fiandre, 254 km con una ventina di muri affrontati con scatti e controscatti, ha offerto ancora una volta lo spettacolo del ciclismo autentico, dove non contano tanto le squadre dei protagonisti, ma le gambe dei campioni attesi. E così è andata, con la chicca del finale a sorpresa dove non hanno vinto gli attesi favoriti e protagonisti Van der Poel, Van Aert e Alaphilippe, ma il campione danese danese della Deceuninck-Quick Step Kasper Asgreen.

Dopo le schermaglie iniziali, con tanto di squalifiche al kazako Fedorov e al belga Vergaerde che facevano a spallate, a una cinquantina di chilometri dal traguardo iniziano i fuochi artificiali, con Mathieu Van der Poel che scatta a ogni muro, per togliersi dalla ruota l’altro grande favorito Wout van Aert, con vui aveva vinto allo sprint la “Ronde” 2020 corsa a ottobre. Il trambusto di una caduta elimina il terzo grande favorito, il Campione del mondo Julian Alaphilippe. Scatto dopo scatto, un muro dietro l’altro e ad un certo punto Van der Poel si ritrova davanti da solo con il danese Kasper Asgreen che collabora fino all’ultimo chilometro.

Qui il danese gioca d’astuzia, si mette a ruota dell’olandese, che continua a tirare per non far rientrare il Campione olimpico Greg Van Avermaet e il vincitore della Sanremo Jasper Stuyven. Volata lanciata a 300 metri dal traguardo e qui succede quel che non ti aspetti, Kasper Asgreen resiste, anzi ai -50 metri affianca Van der Poel, che smette di pedalare e abbassa la testa. Trionfa Kasper Asgreen, 2° Mathieu Van der Poel e 3° Greg Van Avermaet che ha la meglio in volata su Jasper Stuyven 4°. Completano la top ten Sep Vanmarcke 5° che vince lo sprint su Van Aert 6°, Vermeersch 7°, Sénéchal 8°, Turgis 9° e Van Baarle 10°.

Primo degli italiani Alberto Bettiol, vincitore del 2019, mai in gara per la vittoria.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti