Egan Bernal vince il Giro d’Italia su Damiano Caruso, a Filippo Ganna la crono di Milano

Di GIANCARLO COSTA ,

Egan Bernal vincitore del Giro d'Italia (foto federciclismo)
Egan Bernal vincitore del Giro d'Italia (foto federciclismo)

Egan Bernal (Ineos Grenadiers) ha vinto la centoquattresima edizione del Giro d'Italia, indossando la Maglia Rosa di leader della classifica generale ed alzando il Trofeo Senza Fine sul podio di Milano, sotto il Duomo. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 1’29” e Simon Yates (Team BikeExchange) a 4’15”.

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) si è imposto nella 21esima e ultima tappa, la Senago - Milano Tissot ITT, di 30.3 km in 33'48"60, media 53.787 km/h, battendo rispettivamente Rémi Cavagna (Deceuninck – Quick-Step) secondo a 12” ed Edoardo Affini (Jumbo-Visma) terzo a 13”.

MAGLIE
• Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
• Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe)
• Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen Team)
• Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Egan Bernal (Ineos Grenadiers)

Interviste
Egan Bernal, vincitore del 104^ Giro d’Italia, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “Non riesco a credere a quello che sta succedendo, ho appena vinto il Giro d'Italia. Tutte queste bandiere colombiane in questa piazza mi danno una grandissima emozione. Vengo da due anni difficili con dei problemi che spero di aver messo alle spalle con questo successo. La Maglia Rosa è speciale e il Giro è la corsa più bella del mondo. Non ho parole per descrivere tutto quello che sento. In questa corsa ho trovato la libertà di correre come mi piace, non dimenticherò mai di queste tre settimane".
Il vincitore di tappa Filippo Ganna, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Questo è il mio quinto successo in una prova a cronometro al Giro, un risultato incredibile. Oggi ho battuto anche la sfortuna, con la foratura che nel finale mi ha costretto a cambiare la bici. Abbiamo portato a casa un bellissimo risultato con Egan Bernal che ha fatto qualcosa di stupendo. Tutta la squadra ha lavorato tanto per tenere Egan sempre davanti e fuori dai pericoli. Questa Maglia Rosa è un successo di tutto il team: grazie a Egan per averlo finalizzato al meglio".

Fonte Federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti