Dominio francese agli Enduro World Series di Pietra Ligure

Di GIANCARLO COSTA ,

EWS E Pietra Ligure (foto organizzazione)
EWS E Pietra Ligure (foto organizzazione)

In una bellissima e colorata Pietra Ligure ancora in piena stagione estiva e balneare, è partito sabato il circus Enduro World Series, che come da programma si fermerà in questo lato della riviera fino al prossimo weekend con l’appuntamento conclusivo della serie mondiale nella vicina Finale Ligure, sabato 26.
Sabato si è svolta la gara dedicata alle e-mtb, le mountain bike a pedalata assistita. Il percorso di 9 prove speciali per un totale di 60,8 km percorso e 2.501 m di dislivello complessivi, si snoda nella Val Maremola coinvolgendo anche il bellissimo territorio dei comuni di Giustenice, Tovo San Giacomo, Magliolo.

I più veloci di giornata, nella categoria maschile e femminile agonisti, sono stati il francese Nicolas Vouilloz e l’inglese Tracy Moseley rispettivamente con il tempo totale di 26:42:03 e di 32:28:75. Entrambi veterani dello sport, con alle spalle diversi titoli mondiali, si sono mostrati i migliori interpreti del tecnico e caratteristico terreno dei sentieri di questa zona.

Tra gli italiani il ligure Loris Revelli, che chiude nono assoluto, con anche una vittoria di speciale, la numero cinque “Aleluja”. “Diciamo che a parte qualche imprecisione e una caduta in PS6 nel complesso ho guidato bene, soprattutto in discesa. Paghiamo però troppo di motore e sulle speciali Power Stage completamente in salita ho davvero faticato” dichiara Loris all’arrivo.
Decise e rigide le misure di sicurezza messe in piedi dall’organizzazione Finale Outdoor Region e Pietra Ligure Outdoor, con diverse aree ad accesso limitato in paese che permetteranno nel corso del weekend di controllare i flussi in entrata ed uscita dal paddock atleti e team.
“Anche se è per forza di cose mancato il clamore e il coinvolgimento del pubblico tipico della Enduro World Series, il risultato della manifestazione è ottimo” commenta il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi.

Vittoria EWS Pietra Ligure

Archiviata con successo la gara dedicata alle E-MTB – mountain bike elettriche - di sabato, domenica è stata la volta delle mountain bike tradizionali, con la “Vittoria EWS Pietra Ligure”, competizione dedicata esclusivamente ad atleti agonisti.
I più veloci di giornata nelle rispettive categorie Men e Women sono stati i francesi Adrien Dailly con il tempo di 21:30.49 e Melanie Pugin con il tempo di 24:50.36. Nel complesso la nutrita compagine di concorrenti francesi ha letteralmente dominato la gara, conquistando il gradino più alto del podio in ogni categoria.
Primo tra gli italiani chiude Marcello Pesenti con un ‘ottima diciottesima posizione assoluta, staccato di +0:01:04.20 dal gradino più alto del podio. Nei Master l’inossidabile Bruno Zanchi conquista una meritata terza posizione staccato di +0:01:15.71 dal primo di categoria. Buona anche la prestazione della valdostana Sophie Riva che chiude seconda tra le Under 21.
Louise Paulin, svedese di nascita ma a tutti gli effetti finalese di adozione, chiude in nona posizione assoluta.
“Sono molto contenta di com'è andata, volevo entrare nella top ten e ci sono riuscita. Forse un errorino nella scelta delle gomme mi è costato qualcosa, ma nel complesso sono molto orgogliosa, come lo sono anche di questo territorio in cui ormai vivo e lavoro da anni, organizzazione e sentieri al top, è un paradiso per i biker”. dichiara Louise al termine della gara.
Dopo il caldo intenso e sole dei giorni passati, nell’arco della nottata sono decisamente cambiate le condizioni. La temperatura è scesa e l’acqua che è caduta durante la notte e anche verso l’ora di pranzo in pieno svolgimento della prova speciale 3, ha cambiato le carte in tavola cambiando le condizioni dei trail e contribuendo allo spettacolo e all’incertezza del risultato finale.

Con l’appuntamento di domenica, Pietra Ligure e la Val Maremola con i comuni di Giustenice, Tovo San Giacomo, Magliolo entrano di diritto nella mappa dell’enduro internazionale, offrendo con gli altri comuni della Finale Outdoor Region un comprensorio dedicato alla mountain bike e alla mountain bike elettrica davvero completo e unico.
In settimana tutte le squadre e i rider si sposteranno nella vicina Finale Ligure, dove già fervono i preparativi per la “Bluegrass FinalEnduro EWS” terzo e ultimo appuntamento stagionale della serie mondiale di enduro.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti