Davide Ballerini vince a Cracovia e Remco Evenepoel conquista il Tour di Polonia

Di GIANCARLO COSTA ,

Davide Ballerini vincitore ultima tappa Tour di Polonia (foto organizzazione)
Davide Ballerini vincitore ultima tappa Tour di Polonia (foto organizzazione)

Cracovia è stata il giudice principale della 77a edizione del Tour de Pologne - UCI Worldtour e l'ultima possibilità per i velocisti di mostrare le loro gambe veloci. L'ultima tappa con arrivo a Cracovia è iniziata con Richard Carapaz che ha abbandonato la gara in via precauzionale dopo la caduta di sabato.

La prima fuga, formatasi dopo il primo KOM della giornata, esattamente quando il gruppo si è diviso in tre gruppi, è stata composta da Luke Rowe, Geoffrey Bouchard, Hugo Houle e James Whelan, e successivamente raggiunti da Jos Van Emden, Przemyslaw Kasperkiewicz e Alexis Gougeard. I fuggitivi sono stati raggiunti subito dopo il primo giro del circuito di Cracovia, grazie al duro lavoro messo in testa da Deceuninck - Quick-Step, BORA-Hansgrohe e Lotto Soudal, tirando ad altissima velocità negli ultimi chilometri.
Un brillante Davide Ballerini, andato con determinazione al successo fin dalla seconda tappa, ha vinto la battaglia dei velocisti negli ultimi 200 metri. Ballerini ha realizzato il suo sogno, battendo un potente Pascal Ackermann, che ha cercato di anticipare lo sprint, e il neo-pro Alberto Dainese.

Giornata perfetta per il team Deceuninck-Quick Step, con il 20enne belga Remco Evenepoel, vincitore della quarta tappa, in testa alla classifica generale.
Patryk Stosz è il vincitore ufficiale della classifica di miglior scalatore, mentre il titolo di miglior velocista, supportato da Lotos, va a Luka Mezgec. Il Team Mitchelton-Scott vince il premio come miglior squadra e Rafal Majka mantiene il suo titolo di miglior polacco nella gara di casa.

Dichiarazioni

Remco Evenepoel “La vittoria più grande di questa settimana è quella di Fabio, contro il suo infortunio. La prima notizia che abbiamo avuto dall'ospedale è stata che stava combattendo per la sua vita. Ora è già migliorato e penso che sia la vittoria più grande. Dal momento in cui abbiamo avuto la notizia che era uscito dal coma e ha iniziato la sua riabilitazione, la squadra ha avuto una spinta incredibile, una motivazione pazza per correre il più forte possibile per lui, e abbiamo vinto ieri, ne abbiamo fatto un altro oggi e portiamo a casa il GC. Quindi, alla fine, abbiamo preso tre fasi: va bene, la prima non era proprio una fase che volevamo ottenere. Il numero però è ancora lì, possiamo dire di aver dominato davvero questa gara con la squadra, Fabio ci ha solo dato la forza, ci ha mostrato come lottare e soffrire. È così che abbiamo scattato negli ultimi due giorni ".

Davide Ballerini “E 'stata una grande vittoria, anche se non è stata facile visto che si continua a pensare a Fabio. I giorni e le notti passati sono stati davvero brutti, ma con Remco ci siamo concentrati sulla vittoria e sulla classifica generale. Ce l'abbiamo fatta. Anche oggi siamo partiti a tutto gas sulle salite. Non è stato facile, ma siamo andati avanti e abbiamo guidato molto bene con la squadra e voglio davvero ringraziarli per questo. Abbiamo vinto la tappa e la generale e penso che sia la cosa migliore che potessimo fare, e ora supportiamo Fabio con la mente e con il cuore. Il nostro dottore ci ha aggiornato sulle condizioni di Fabio oltre a stare con noi tutto il giorno, e se posso dire qualcosa a Fabio è per favore che continui a lottare per il recupero. Non è facile ma fuori pericolo ora. "

Fonte AT Communication

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti