Bunny Hop: la tecnica del salto degli ostacoli spiegata alla Scuola MTB Castello di Masino Outdoor

Di GIANCARLO COSTA ,

La tecnica del Bunny Hop
La tecnica del Bunny Hop

Di Piero Ruffino

Vi siete mai chiesti il perchè si va a scuola? Per Obbligo? No, siete fuori strada, a scuola si va per imparare. E a scuola di MTB? Si va bene, ma se vogliamo parlare di bambini... Ebbene tenete presente che quì si parla di corsi per adulti! E' vero che nell'immaginario comune per andare in MTB basta pedalare, ma questo è un grande errore.

Come nello sci ci sono gli sciatori che scendono, è altrettanto vero che ci sono sciatori che sanno sciare in tutte le situazioni e su tutte le nevi anche senza essere atleti di coppa del mondo.

Sulla MTB è la stessa cosa: quanti di voi scendono a piedi nelle discese ripide nel bosco con pietre e radici affioranti? Quanti di voi scendono quando la salità è troppo difficile? Quanti di voi scendono per valicare un ruscello o un'ostacolo?

I corsi per adulti che la Scuola MTB Castello di Masino Outdoor propone, servono ad imparare o a migliorare la tecnica di guida per poi potersi divertire con gli amici sui sentieri in sicurezza.

Un esempio? Parliamo del Bunny Hop.

E' una parola inglese che vuol dire “salto del coniglio”. A cosa serve? Serve a superare in bicicletta degli ostacoli quali radici, sassi e gradini.

Analizziamo le 4 fasi che compongono il “bunny hop”:

1 Preparazione: avvicinati all'ostacolo nella posizione di base.

2 Sollevamento ruota anteriore: porta il bacino dietro la sella, sbilanciati con il busto verso la ruota posteriore, tira il manubrio verso l’alto/dietro per sollevare la ruota anteriore e spingi sulle gambe (come nel“Manual”).

3 Sollevamento ruota posteriore: una volta che hai sollevato la ruota anteriore, devi indirizzare il corpo verso il manubrio e devi ruotare la caviglia del piede posto sulla pedivella più arretrata in modo da “uncinare” il pedale per sollevare la ruota posteriore.

4 Atterraggio: se si è compiuto il movimento nel modo corretto, spingendo il manubrio verso il basso, la ruota anteriore toccherà terra appena prima di quella posteriore.

Non utilizzare MAI il freno anteriore per sollevare la ruota posteriore !!!

Ecco questo è solo uno degli argomenti trattati nel corso clinic del 13 gennaio e nel corso Agonisti Xc del 27 gennaio 2013. Il corso del 13 gennaio prevede due livelli: base per principianti e clinic per bikers evoluti, si formeranno 2 gruppi che vedranno ed approfondiranno argomenti consoni con il proprio livello di guida.

info: www.castellodimasinooutdoor.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti