Andrea Gallo vola a 136,49 km/h nei World Human Powered Speed Challenge, record italiano e terza prestazione mondiale

Di GIANCARLO COSTA ,

Andrea Gallo e Vittoria Spada al World Human Powered Speed Challenge (foto Policumbent)
Andrea Gallo e Vittoria Spada al World Human Powered Speed Challenge (foto Policumbent)

Due italiani sono stati protagonisti negli Stati Uniti d’America in Nevada nei World Human Powered Speed Challenge (WHPSC), competizione tra mezzi a due ruote spinti dalla sola energia umana, un mix tra prestazioni umane e ricerca tecnologica. Si tratta di Andrea Gallo e Vittoria Spada.

Per Andrea Gallo, alla terza esperienza in questa manifestazione, grande protagonista delle granfondo amatoriali italiane e ingegnere alla ditta AROL di Canelli, i 136.49 km/h al WHPSC 2019 con Taurus, un prototipo di cui è stato parte attiva nello sviluppo durato 3 anni e come motore/pilota, sono la terza prestazione mondiale assoluta, a soli 0.29 km/h dal record europeo.
Per il Team Policumbent successo anche in campo femminile, con Vittoria Spada, che con 123,88 km/hm ottiene il seocndo posto nella competizione americana e il nuovo record italiano.

Il prototipo a due ruote Taurus X è stato realizzato dal Politecnico di Torino team Policumbent, del quale Andrea Gallo è parte fondamentale come propulsore, pilota e progettista. La bicicletta Taurus X, è reclinata al punto che Andrea Gallo pedala praticamente da sdraiato ed è avvolto da una carenatura studiata per limitare al minimo l’impatto aerodinamico.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti