Dal 16 al 22 luglio si pedala il 49º Giro Ciclistico Internazionale Valle d'Aosta/Mont Blanc

Di GIANCARLO COSTA ,

depliant
depliant

Anticipato di oltre un mese rispetto al solito, inizia lunedì 16 luglio il 49° Giro Ciclistico Internazionale Valle d'Aosta/Mont Blanc.

Saranno 756 i chilometri che dovranno percorrere i corridori, con 20 gran premi della montagna, per quello che da sempre è considerato il più duro dei giri ciclistici per i giovani che poi passeranno professionisti e che ha visto vincere nomi prestigiosi, da Simoni a Gotti a Savoldelli, per ultimo il francese Thibaut Pinot, vincitore della tappa del Tour di sabato scorso, vittorioso al Valle d’Aosta nel 2009.

La corsa prenderà il via lunedì 16 luglio, con un cronoprologo che porterà i corridori dal centro di Hone a piazza di Gola all'interno del Forte di Bard.

Martedì 17 prima tappa in linea, con un circuito nell'alta Valle d'Aosta, che vedrà i corridori partire ed arrivare ad Arvier, in omaggio a Maurice Garin, con tre passaggi sul Col d'Introd.

Mercoledì 18 il gruppo partirà da Issogne per arrivare in cima alla salita di Champdepraz (Parco del Mont Avic), dopo aver scalato il Col du Joux ed essere transitato sulla salita di Perloz e nel centro di Aosta.

Trasferta piemontese giovedì 19, con partezza da Quincinetto e arrivo sulle terribili rampe che portano ai Piani di Tavagnasco.

Venerdì 20 sarà il giorno del tappone, con partenza e arrivo ad Antey e le salite di Pila, Col San Pantaleon e Champremier.

Sabato 21 la carovana si trasferirà in Svizzera per la tappa che prenderà il via dal Centro mondiale del ciclismo dell'UCI (sede dell'Unione Ciclistica Internazionale) per arrivare in Francia a Chatel.

Conclusione domenica 22 luglio, con la cronometro finale che porterà i corridori da Chatel al Col de Bassachaux.

Al via del 49° Giro della Valle d'Aosta ci saranno come sempre i migliori scalatori under 23 del panorama internazionale.

Le squadre saranno 23, in rappresentanza di otto nazioni (Italia, Francia, Stati Uniti, Russia, Belgio, Svizzera, Kazakistan e Lussemburgo), per un totale di 115 corridori.

Ai nastri di partenza anche la rappresentativa UCI, che raccoglie i migliori talenti provenienti dai Paesi economicamente più svantaggiati.

"E' un percorso che non da' respiro dal primo all'ultimo giorno, ci sarà poco spazio per i tatticismi; la tappa di Antey, bellissima, delineerà la classifica; negli ultimi anni gli organizzatori stanno proponendo percorsi fantastici, che accrescono ulteriormente la fama di una corsa che non ha eguali", ha dichiarato il DS della Palazzago Olivano Locatelli. E proprio il "suo" Fabio Aru, campione in carica, sarà al via il 16 luglio per tentare uno storico bis prima di passare professionista all'Astana dal 1° agosto.

LE TAPPE DEL 49° GIRO CICLISTICO INTERNAZIONALE

VALLE D'AOSTA/MONT BLANC

Lunedì 16 Luglio: HONE - FORTE DI BARD (cronoprologo)

Martedì 17 Luglio: ARVIER - ARVIER

Mercoledì 18 Luglio: ISSOGNE - CHAMPDEPRAZ (Parco del Mont Avic)

Giovedì 19 Luglio: QUINCINETTO - TAVAGNASCO (Piani di Tavagnasco)

Venerdì 20 Luglio: ANTEY ST. ANDRE - ANTEY ST. ANDRE

Sabato 21 Luglio: AIGLE (UCI) - CHATEL

Domenica 22 Luglio: CHATEL - COL DE BESSACHAUX (cronometro individuale)

Seguiremo il Valle d’Aosta giorno per giorno e dal vivo l’inedita tappa Canavesana Quincinetto-Tavagnasco, con il terribile arrivo ai Piani di Tavagnasco.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti