Settimana Europa della Mobilità dal 16 al 22 settembre

Di GIANCARLO COSTA ,

Settimana Europea della Mobilità
Settimana Europea della Mobilità

Si avvicina l'edizione 2015 dell'European Mobility Week-Settimana Europea della Mobilità, l'importante evento promosso dalla Commissione Europea dal 16 al 22 settembre per incentivare, nelle oltre 1000 città aderenti, l'uso di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata.

Come ogni anno FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta aderisce all'iniziativa attraverso la "Settimana Europea della Mobilità... in bicicletta": centinaia di eventi a due ruote in tutta Italia (programma dettagliato e in continuo aggiornamento sul nuovo sito www.settimanaeuropeafiab.it) per favorire l'uso della bici come mezzo di trasporto quotidiano e per il tempo libero e per rafforzare le collaborazioni con le pubbliche amministrazioni locali, al fine di rendere più ciclabili le nostre città.

Tutti possono aderire sia partecipando alle iniziative già in programma, sia organizzando eventi a due ruote durante la "Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta": enti pubblici, aziende private, associazioni, istituti scolastici e altre realtà non-FIAB possono segnalare le loro iniziative registrandosi direttamente sul nuovo sito www.settimanaeuropeafiab.it o scrivendo a info@settimanaeuropeafiab.it o cristina.castellari@fiab-onlus.it.

Nei 12 capoluoghi lombardi, ad esempio, le associazioni FIAB conteranno i ciclisti di passaggio in alcuni punti strategici: un'attività effettuata per il quarto anno consecutivo nell'ambito del rilevamento pluriennale dei ciclisti urbani curato da FIAB per Regione Lombardia.

All'interno della Settimana Europea della Mobilità, inoltre, FIAB promuove, per il secondo anno consecutivo, la Giornata Nazionale del Bike to Work in programma venerdì 18 settembre 2015: un invito per dipendenti di aziende, commercianti, amministratori pubblici e studenti a provare a raggiungere il luogo di lavoro in bicicletta, con l'auspicio che l'esperienza fatta in questo giorno possa diventare una salutare abitudine quotidiana.

A Milano, l'apertura della "Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta" coincide con l'avvio della campagna Biketowork (www.biketowork.it, powered by Love to Ride), condotta da FIAB e del Comune di Milano, in collaborazione con Regione Lombardia, nell'ambito del progetto europeo "Bike2Work", al quale partecipano 12 paesi sotto la guida di ECF - European Cyclists' Federation, di cui FIAB è rappresentante italiano. Il primo appuntamento è Bike Challenge Milano: una competizione divertente e gratuita tra aziende (con almeno tre lavoratori) che hanno tempo un mese, dal 16 settembre al 16 ottobre, per "mettere in sella" il maggior numero di dipendenti e vincere la sfida, aggiudicandosi i tanti premi in palio, tra cui un viaggio in Nuova Zelanda, biciclette e accessori.

Per partecipare, i team delle diverse aziende devono semplicemente andare in bicicletta - almeno 10 minuti, ovunque, anche per commissioni o svago - e registrare la pedalata sul sito www.biketowork.it o tramite l'app Love to Ride (Android e iPhone). Chiunque usi la bicicletta almeno una volta tra il 16 settembre e il 16 ottobre contribuisce a incrementare la possibilità di vincita della sua azienda. Le società partecipanti al Bike Challenge Milano sono anche coinvolte da FIAB in un programma di assistenza e consulenza al fine di rendere le proprie sedi di lavoro bike-friendly, secondo un sistema di certificazione previsto dal progetto e in fase di definizione.

La bicicletta è nuovamente protagonista dell'European Mobility Week grazie anche al tema scelto dalla Commissione Europea per l'edizione 2015 che è "Choose Change Combine" ovvero "Scegli Cambia Combina", che vuole porre l'attenzione sull'importanza dell'intermodalità tra mezzi di trasporto diversi (es. treno + bici), quale scelta strategica per una migliore mobilità urbana.

Per conoscere tutti gli appuntamenti promossi da FIAB in occasione della

"Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta" (16-22 settembre 2015)

e ricercare quelli di interesse nella propria zona: www.settimanaeuropeafiab.it

Per informazioni sulla Giornata Nazionale Bike to Work (18 settembre)

o per partecipare a Bike Challenge Milano (16 settembre - 16 ottobre):

www.biketowork.it

Per altre info: www.fiab-onlus.it

Fondata nel 1988, FIAB Onlus-Federazione Italiana Amici della Bicicletta è oggi la più forte realtà associativa dei ciclisti italiani non sportivi. Con circa ventimila soci suddivisi in 142 associazioni sparse su tutto il territorio italiano, FIAB è prima di tutto un'organizzazione ambientalista che, come riporta il suo Statuto, promuove la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico in un quadro di riqualificazione dell'ambiente, urbano ed extraurbano. Forte della presenza tra i suoi soci di numerosi esperti in campo sanitario, giuridico, urbanistico, ingegneristico e paesaggistico, FIAB è diventata, negli anni, il principale interlocutore di numerosi enti locali sull'importante tema della mobilità sostenibile. FIAB è stata riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente quale associazione di protezione ambientale (art. 13 Legge n. 349/86) e inserita dal Ministero dei Lavori Pubblici tra gli enti e associazioni di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale. Tra le numerose iniziative, FIAB organizza ogni anno Bimbimbici, manifestazione nazionale dedicata a bambini e ragazzi che nel 2013 ha toccato 250 città, e Bicistaffetta, per promuovere il cicloturismo quale volano economico del nostro Paese. Fiab aderisce a E.C.F.-Federazione Europea dei Ciclisti. Presidente di FIAB è Giulietta Pagliaccio. Per ulteriori info: www.fiab-onlus.it

Ufficio Stampa FIAB:

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti