Repente, la sella derivata dal ciclismo pro per l'amatore esigente

Di GIANCARLO COSTA ,

Sella Repente (1)
Sella Repente (1)

Il ciclismo moderno ha ormai da tempo sdoganato anche al mondo amatoriale la possibilità di pedalare con i materiali che vengono utilizzati nel professionismo.
Ecco che ormai il ciclista amatore diventa sempre più esigente e riscontra l'importanza di trovare la sella ideale che lo accompagni nelle sue avventure.
La sella perfetta è quella che sostiene il bacino e le tuberosità ischiatiche in modo adeguato, senza intralciare la pedalata.

Trovare la taglia giusta è in questo senso fondamentale. Con una sella troppo stretta si avvertirà subito una buona sensazione di pedalata ma poco dopo si comincerà ad avvertire dolore a causa della compressione del perineo e della zona genitale. Questo perché le ossa ischiatiche sono “scivolate” verso l’esterno non sostenendo il ciclista.
Una sella troppo larga obbligherà invece ad assumere posizioni scorrette delle gambe, perché rappresenta un ostacolo alla pedalata.
Per trovare la sella ideale oltre a cercare le recensioni prodotti in rete, ci sono anche dei test e dei misuratori specifici biomeccanici per trovare la propria sella, fermo restando il fatto che il modo migliore sarebbe poter testare direttamente i diversi modelli in azione sulla propria bici.

Repente, l’azienda veneta di Marostica (VI) che ha riprogettato l’intero concetto di sella con prodotti davvero innovativi. Il segreto di queste selle sta nel carbonio e nei tecnopolimeri con cui sono realizzati, una ricetta in cui Repente ha immesso un enorme know-how.

Il telaio è completamente in carbonio unidirezionale T700, mentre lo scafo principale è costituito dal Tepex, un tessuto in fibre di carbonio laminato in una matrice termoplastica. La struttura offre una resistenza eccezionalmente elevata, unitamente ad un peso molto contenuto, con caratteristiche del tutto simili a una full carbon.

Una delle caratteristiche della sella testata in questa recensione , denominata "SPYD" è la sua forma "Close fit" dove il contatto è distribuito uniformemente sulla superficie per evitare vette di pressione e sentirsi comodo in tutte le posizioni di pedalata

La Repente, insieme a uno degli altri suoi accessori essenziali, per il ciclismo su strada, come il nastro manubrio 3.0 grip, ha voluto elencare con delle parole chiave le caratteristiche che distinguono i loro prodotti in : CONFORT, DESIGN " MADE IN ITALY", selle imbottite più leggere, essenziali ossia "solo ciò che serve al confort e prestazioni" e sopratutto qualità a prezzi super concorrenziali .

Per cui un grazie a Repente , sito ufficiale www.sellerepente.com, per lo sviluppo dei prodotti e sopratutto per sorreggere al meglio, con le sue selle, tutti i bacini e le tuberosità ischiatiche dei ciclisti esigenti che la scelgono.

Di Stefano Michiardi – Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti