Realizzati nuovi sentieri tra Livigno e la Svizzera: si potranno percorrere anche in mountain bike

Di GIANCARLO COSTA ,

Il nuovo sentiero realizzato a Livigno
Il nuovo sentiero realizzato a Livigno

Realizzato quest’autunno, il percorso collega la Forcola di Livigno con l’Ospizio Bernina, in Engadina. Si tratta di una collaborazione Italia-Svizzera tra i comuni di Livigno, Poschiavo e Pontresina. Ultimato anche il sentiero della Colma con il posizionamento di 300 scalini.

Che il territorio della valle di Livigno fosse particolarmente amato dai biker, non è certo un segreto. Livigno, infatti, si attesta tra le capitali delle due ruote con un’articolata rete di percorsi, strutture e servizi per la mountain bike di alto livello. Ora, grazie a un nuovo sentiero, è possibile pedalare tra il Passo della Forcola e quello del Bernina, in Svizzera, e più precisamente tra la Forcola di Livigno e l’Ospizio Bernina. Si tratta di una attraversata che si attesta poco sotto quota 2500 metri, frutto di una collaborazione tra Livigno, la Valposchiavo e l’Alta Engadina, più precisamente tra i comuni di Livigno, Pontresina e Poschiavo. I lavori si sono svolti quest’autunno ad opera di due imprese locali svizzere.

Il nuovo percorso è indicato a biker che hanno un buon allenamento e che potranno immergersi in paesaggi unici, al confine tra l’Alta Valtellina e la Svizzera.

Ma non solo oltre a questo sentiero Livigno ha sistemato anche quello nominato "Sentiero della Colma" con il posizionamento di ben 300 scalini;  per gli amanti del fitness una sorta di step al naturale con tutti i benefici dell'allenamento in altura, per tutti gli altri un nuovo sentiero da poter esplorare.

Fonte ufficio stampa ATP Livigno

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti