In mountain bike intorno al Monte Rosa: presentato a Sordevolo il progetto dell’Agenzia Giovani Elf

Di GIANCARLO COSTA ,

Presentazione In mountain bike intorno al Monte Rosa (7)
Presentazione In mountain bike intorno al Monte Rosa (7)

Si può fare! Questa la sintesi estrema della conferenza tenuta mercoledì 13 marzo nel comune di Sordevolo, in provincia di Biella, per presentare il progetto dell’Associazione “Agenzia Giovani Elf”, in cui si vuole rendere fruibile agli appassionati della mountain bike ( e perché no, anche del trekking) un tracciato quasi tutto pedalabile di circa 200 chilometri, intorno alle montagne che separano il Piemonte e la Valle d’Aosta, il Biellese, il Canavese, la Valsesia e la Valle del Lys, con vista sul Monte Rosa passando per il Passo dei Salati, quasi 3000 metri di quota, Cima Coppi di questo bellissimo giro in bici. Non una pista ciclabile nel senso stretto del termine, ma un tracciato segnalato e indicato che consentirà lo sviluppo del cicloturismo in zone dove è già viva la vocazione turistica, come la Valle di Gressoney e la Val Sesia, o la vocazione delle due ruote, come nel Biellese o nel Canavese.

Chi scrive ha effettuato questo giro nell’estate del 2016, quando l’idea era ancora in fase embrionale. E’ stata un’esperienza bellissima, partire da casa per viaggiare attraverso le montagne di luoghi famigliari, non solo con la bici ma anche con la neve o le scarpe da trail. La conferma che per vivere un’avventura non è necessario andare in luoghi sperduti dall’altra parte del mondo; a volte usando la fantasia e voglia di far fatica, imprescindibile nella mountain bike, ci si può regalare a pochi chilometri da casa panorami mozzafiato, albe e tramonti guardando laghi in pianura o ghiacciai oltre i 4000 metri.

Ma un giro così non è da tenere nascosto per pochi, anzi. Può diventare il volano di un’economia turistica, rivolta a chi unisce la passione per la mountain bike a quella dei viaggi. Un turismo in continua crescita ed espansione, una opportunità che non vuole lasciarsi scappare Alberto Monticone, vicesindaco di Sordevolo, DT della Nazionale di sci KL e Presidente dell’Associazione “Agenzia Giovani Elf”, un’associazione di giovani amministratori under35 dei Comuni dell’Unione Montana Valle Elvo che ha come missione progetti e interventi di sviluppo locale, educazione, partecipazione alla vita politica e amministrativa in funzione dei bandi in vigore.
Un incontro in cui la sala comunale di Sordevolo è stata riempita da amministratori dei Comuni e delle Comunità Montane attraversate da questa ciclovia alpina, con la presenza dell’Assessore agli Affari Europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti della Valle d’Aosta, a rafforzare un progetto che vede coinvolte 2 Regioni e 4 Province.

“Sono contento che in tanti, tra Sindaci e Amministratori delle Comunità Montane hanno risposto al nostro invito. – dice Alberto Monticone - Questo incontro serve per stabilire una cabina di regia con i rappresentanti dei diversi territori, per fare uno studio di fattibilità del progetto e per iniziare a dare forma a questo progetto turistico, in cui gli investimenti sono del Pubblico, ma le ricadute e il lavoro saranno del Privato. Questo è l’obbiettivo che deve avere la politica e l’amministrazione locale, incentivare un’attività come questa che dal turismo al benessere fisico di chi va in bici, è solo positiva sia per l’ambiente che per le comunità del territorio. Inoltre anche la tecnologia sarà di supporto, sia con i mezzi come le e-bike che ora vanno per la maggiore, sia usando gli impianti per la salita al Passo dei Salati, la quota più elevata del percorso, sia attraverso colonnine di supporto che saranno dislocate sul tracciato dalle quali si potranno scaricare le informazioni sul percorso e su dove pernottare durante l’escursione. A questo punto bisogna solo pedalare!”.

Per saperne di più su questo itinerario clicca su https://bici.news/news/itinerario-mtb-tour-andrate-oropa-valsessera-valsesia-passo-dei-salati-valle-di-gressoney-giassit/

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti