Itinerario Dimaro - Dosso S.Brigida - Dimaro (Val di Sole - Val Meledrio)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura itinerario Santa Brigida
apertura itinerario Santa Brigida

Dal nostro amico e collaboratore Marco Zodo, anche organizzatore della gara storica gara di corsa in montagna Ivrea-Mombarone, arrivano alcuni itinerari fatti in mountain bike, sport del quale è appassionato ed anche istruttore. Iniziamo con questo in Val di Sole, per la gioia degli appassionati trentini.

Partenza ed arrivo: Dimaro campo base campeggio Dolomiti di Brenta

Dal campeggio si prende la strada che porta al centro di Dimaro (campanile del cinquecento) seguendo le strade comunali sino alla frazione di Carciato. In prossimità di essa si percorre a destra una stradina che sale nella parte ovest della frazione (Senasega).

Nell'abitato, si svolta a destra tra delle case fino al termine della strada asfaltata dove inizia una stradina sterrata che sale in prossimità del bosco. Di qui, ancora a destra, al margine di alcune zone prative entrando nel bel bosco di abeti sino a giungere sulle rive del torrente Meledrio. Lo si attraversa sul caratteristico ponte in legno incontrando la stradina sterrata che sale dalla statale 229. A sinistra, su pendenza moderata, in ambiente fresco e silenzioso, si giunge in prossimità del ponte sul torrente dove c'e' la cascata.

Lo si attraversa salendo per ripida strada compatta con numerosi tornanti sino ad un tratto pianeggiante dove vi è un bivio con indicazione a destra per Pont del Pastin. Da qui si prosegue per un sentiero molto irto e sconnesso che porta con una lunga e ripida salita al dosso di S.Brigida.

Per ritornare seguire a ritroso il percorso dell'andata.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti