Appia Day, Roma in bici l'8 maggio alla scoperta dell'Appia Antica

Di EMANUELE ZANGARINI ,

Appia Antica in bici. Foto: Nina Agazzi (flickr)
Appia Antica in bici. Foto: Nina Agazzi (flickr)

Domenica 8 maggio Roma chiude al traffico la Appia Antica e la apre a pedoni e cicloturisti. La città millenaria fa riscoprire ai suoi cittadini e ai turisti la strada che i Romani chiamavano “regina viarum” aprendo i monumenti alle visite gratuite e proponendo tanti eventi collaterali per adulti e bambini.

L'Appia Day sarà anche il momento per sperimentare il Grab, il Grande Raccordo Anulare delle Bici. Chi vuole potrà partecipare al Grabappia, giro in bici con partenza alle 9.30 da Largo Tacchi Venturi con due percorsi proposti: GrabAppia Storica, 8km per 2 ore di percorrenza con passaggio da Appia Antica e Caffarella e GrabAppia Archeologica 25 km per 3 ore di percorrenza e due tappe aggiuntive agli Acquedotti e Tor Fiscale (velolove.it).

Chi è appassionato di archeologia potrà esplorare l'asse degli acquedotti e l'Antiquarium Lucrezia Romana, 4 ore di percorrenza con partenza ore 9.30 da via Lucrezia Romana 62, sede del museo dove vengono custoditi ritrovamenti dall'età del rame fino al periodo repubblicano (info settimobiciclettari.wordpress.com).

Il Parco Appia Antica organizza un altro tour in bici chiamato Seguilavolpe: in giro per il parco, con partenza alle 9.30 dalla Ex Cartiera Latina. L'accesso è limitato a 100 persone, dettagli su parcoappiaantica.it. Per i bambini ci sarà Bimbimbici con partenza alle 10.30 sempre dalla Ex Cartiera Latina (ruotalibera.org).

La e.Appia farà sperimentare a 20 fortunati partecipanti la bicicletta elettrica sulla strada storica: troverete le biciclette elettriche dalle 11.00 alle 15.30 di fronte al Mausoleo Cecilia Metella.

La speranza delle associazioni organizzatrici è che l'evento funga da catalizzatore per il miglioramento della ciclabilità romana, problema irrisolto da anni. Le associazioni come Salvaiciclisti Roma e la Federazione Ciclistica Italiana-Lazio continuano a spendersi per la ciclabilità e la sicurezza dei ciclisti scontrandosi con la "lentezza drammatica" delle istituzioni che dovrebbero mettere in sicurezza la strada per tutti i suoi utenti, siano in auto in bici o a piedi. L'ultimo evento tragico sull'Aurelia il 26 marzo scorso, primo caso di denuncia per omicidio stradale in Italia.

Informazioni: www.appiaday.it

Foto: Nina Agazzi / flickr

  • Curo le rubriche di ambiente, energia, della ciclabilità e della mobilità sostenibile di bici.tv e outdoorpassion.it. Seguo la parte tecnico-informatica di Outdoor Passion dal 2007 quando portava il nome di Sport Communities. Twitter: @emazangarini Facebook: emanuele.zangarini

Può interessarti