Smartphone causa di 1 incidente stradale su 5: ANAS presenta l'app salvavita Guidaebasta

Di EMANUELE ZANGARINI ,

Guidaebasta l'app salvavita dell'ANAS contro le distrazioni sulla strada.
Guidaebasta l'app salvavita dell'ANAS contro le distrazioni sulla strada.

Facebook, Twitter, WhatsApp sempre più invasivi nelle nostre vite. Gli oggetti che teniamo sempre in tasca non conoscono ore di riposo e continuano a mandare notifiche anche nei momenti in cui l'attenzione dovrebbe stare al momento che viviamo, alle persone che ci circondano o all'ambiente esterno. Come quando si guida o si va in bicicletta.

La distrazione da smartphone non è solo un innocuo costume sociale oggetto di analisi, ansie, scherzi e tormentoni estivi. Secondo l'ANAS un quinto degli incidenti stradali oggi è provocato proprio dall'uso dello smartphone alla guida.

Per aiutare ad arginare il fenomeno della distrazione alla guida legata agli smartphone, ANAS con la collaborazione della Polizia di Stato hanno creato l'app guidaebasta. Una volta installata l'applicazione si presenta come un interruttore da accendere quando ci si mette in moto, zittendo tutte le notifiche di WhatsApp e delle altre applicazioni.

È anche possibile inviare un messaggio ai propri contatti che li avvisano che non si può rispondere in quel momento tramite una “Lista Preferiti” con l'elenco delle persone più care da avvisare della propria indisponibilità a rispondere. Viene chiesto anche quanto si prevede duri il viaggio e il messaggio inviato sarà simile a questo: “Ciao, nelle prossime 3 ore sarò in viaggio e non potrò risponderti: non preoccuparti.”.

Molto utile la modalità “Auto Start” che attiva la modalità guida nel momento in cui rileva il movimento su strada. È anche possibile inviare la propria posizione sulla mappa ma la funzionalità almeno per Android non è documentata.

Per presentare l'applicazione e i suoi intenti è stata scelta la popolare conduttrice di radio Deejay “La Pina” e la campagna coinvolge anche Facebook e Twitter con lo slogan "Se non rispondi non muore nessuno". L'app è disponibile per i più diffusi sistemi operativi per smartphone Android e iOS.

Pro: Applicazione salvavita contro le distrazioni alla guida o in bici. Molto semplice da usare.
Contro: Sarebbe utile la spiegazione delle funzionalità direttamente nell'applicazione.

Per saperne di più

  • Curo le rubriche di ambiente, energia, della ciclabilità e della mobilità sostenibile di bici.tv e outdoorpassion.it. Seguo la parte tecnico-informatica di Outdoor Passion dal 2007 quando portava il nome di Sport Communities. Twitter: @emazangarini Facebook: emanuele.zangarini

Può interessarti