Roglic vince tappa 8 della Vuelta, Carapaz difende la maglia Rossa

Primoz Roglic vince tappa 8 Vuelta Spagna (foto cyclingnews)

Si è disputata l’ottava tappa della Vuelta a Espana, la Logroño-Alto de Moncalvillo di 164 km con la salita conclusiva di 8 km al 9% di pendenza media, tappa in cui i migliori scalatori faranno la voce grossa. Da segnalare che non parte per questa tappa Tom Dumoulin, non in buone condizioni, una perdita pesante per la Jumbo-Visma, con Primoz Roglic che comunque dimostra di sapersela cavare da solo, anche senza essere pilotato dalla squadra come al Tour de France. ...

Continua a leggere

Vuelta: il canadese Woods vince la settima tappa, Carapaz in maglia Rossa

Vuelta Michael Woods vince tappa 7

Chiuso il Giro d’Italia, inizia la seconda settimana del terzo grande giro di 3 settimane del panorama mondiale di questa difficile stagione agonistica del ciclismo su strada: La Vuelta a Espana. Dopo il primo giorno di riposo si è corsa la settima tappa da Vitoria-Gasteiz a Villanueva de Valdegovía di 160 km con la doppia scalata al Puerto de Orduña.

Nel finale di tappa sono in fuga 5 corridori grandi firme come Fraile, Martin, Peters, Valverde e Woods, ...

Continua a leggere

Granfondo Pedalanghe: a Cossano Belbo successi di Costanza Fasolis e Denis Fumarola

Granfondo Pedalanghe Cossano Belbo (foto organizzazione) (3)

Ottimo successo e commenti entusiastici dei partecipanti alla 7° edizione della GF Pedalanghe mtb di 43 km e 1700 m D+.
Quest’anno sarebbe stata l’ultima prova del Circuito Marathon Bike Cup Specialized che purtroppo è stato annullato per la pandemia, ma gli organizzatori con determinazione e caparbietà hanno voluto fortemente disputare la gara in totale sicurezza, seguendo le regole anticontagio della federazione ciclistica, per dare un segnale che lo sport e le gare non devono essere relegati all’ultimo posto nelle ...

Continua a leggere

Mondiale Marathon: vittorie di Leo Paez e della svizzera Forchini, quarto Juri Ragnoli

Campionato Mondiale MTB Marathon in Turchia (foto uci)

Si è disputato in Turchia, sul tracciato di Sakarya, l'ultimo appuntamento iridato del 2020 con il Campionato Mondiale Marathon. Un mondiale che, per l'occasione, ha offerto agli atleti iscritti un percorso atipico, lungo 29,1 km da ripetere 3 volte per gli uomini e 2 per le donne. A trionfare è il colombiano Leo Paez, che raggiunge il traguardo in 4 ore, 19 minuti e 50 secondi, vincendo quindi per il secondo anno consecutivo la maglia iridata.
In seconda ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: a Milano poker di Filippo Ganna, la maglia Rosa a Tao Geoghegan Hart, settebello della Ineos

Podio finale del Giro d'Italia (foto federciclismo)

Il finale più emozionante della storia delle 103 edizioni del Giro d’Italia, con 2 ciclisti che arrivano con lo stesso tempo all’ultima tappa, che è una cronometro, ha emesso il suo verdetto. Non si potevano assegnare 2 maglie Rosa, come in tanti avrebbero voluto, ma l’ultima tappa con il testa a testa a cronometro, senza giochi di squadra, ha decretato un vincitore, il britannico Tao Geoghegan Hart del Team Ineos Grenadiers e un secondo, l’australiano Jai Hindley del Team ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Geoghegan Hart conquista Sestriere, la maglia Rosa a Hindley per 86 centesimi di secondo

Dennis Geoghegan Hart e Hindley protagonisti al Giro d'Italia tappa Alba Sestriere

Non sono bastate 20 tappe, 3500 km e 85h22’07” di gara per dirimere la questione su chi sia il vincitore del Giro d’Italia. La tappa Alba – Sestriere di 190 km e 3200 metri di dislivello, non ha fatto rimpiangere quella originale, con Agnello, Izoard e Monginevro, anzi ha riservato il finale con il duello tra i grandi protagonisti, per quanto inaspettati alla vigilia, Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) e Jai Hindley (Team Sunweb), che si sono giocati ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: il ceco Josef Cerny vince ad Asti la tappa dell’ammutinamento

La discussione alla partenza di Morbegno del Giro d'Italia (foto cyclingnews)

La 19ma tappa del Giro d’Italia, 258 km da Morbegno ad Asti, non passerà alla storia per la vittoria del ceco Josef Cerny, autore di un “numero” con 20 km di cronometro da solo per lasciare la cpmpagnia della fuga, ma per l’ammutinamento del gruppo alla partenza di Morbegno. Una parte del gruppo, di fatto si è rifiutato di partire, avvisando l’organizzatore Mauro Vegni solo mezz’ora prima. I motivi: lunghezza, delle condizioni meteorologiche e del rischio ...

Continua a leggere

Lo Stelvio e i Laghi di Cancano consegnano la tappa a Hindley e la Rosa a Kelderman

I tornanti verso il Passo dello Stelvio (foto cyclingnews)

La tappa più attesa del Giro d’Italia, la Pinzolo – Laghi di Cancano con la scalata al Passo dello Stelvio, Cima Coppi del Giro a quota 2758 metri, è stata tappa spettacolare, ha rimescolato il Giro d’Italia, ma non è stata decisiva, anzi, ora è tutto molto più aperto con la tappa di Sestriere e la cronometro finale di Milano, con i primi 3 in 15 secondi. Ineos e Sunweb hanno fatto la corsa, alla fine ha avuto ragione ...

Continua a leggere

Col d’Izoard da Cesana – Itinerario cicloturismo su strada

Apertura Itinerario Col d'Izoard

Il Col d’Izoard è una salita epica del Tour de France ed è meta tutti i giorni dell’estate di un vero e proprio pellegrinaggio di ciclisti di ogni età e nazione. La salita classica è da Briançon, ma in questo caso è stata effettuata partendo da Cesana (quota 1350m), provincia di Torino, salendo a Claviere (quota 1760m), quindi al colle del Monginevro (quota 1860m), scendendo a Briançon (quota 1200m), per poi salire al Col d’Izoard (quota 2360m).

Sulla ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: a Madonna di Campiglio vittoria dell’australiano Ben O’Connor

A Madonna di Campiglio vittoria dell’australiano Ben O’Connor

Va in archivo la tappa numero 16 del Giro d’Italia con un nulla di fatto in chiave maglia Rosa, ma con il successo dell’australiano Ben O’Connor che si prende la rivincita dopo essere stato secondo nella tappa di ieri. Tappa 16 dura, la Bassano del Grappa - Madonna di Campiglio, oltre 200 km con quasi 5000 metri di dislivello, con le salite più dure però all’inizio, la Forcella Valbona e il Monte Bondone, con il passo Durone e Madonna ...

Continua a leggere