Brevetto Canavese Gravel Tour e Bel Piemonte Rando

Brevetto Canavese Gravel Tour e Bel Piemonte Rando

Il Team Fuori Onda Bike di Albiano d’Ivrea, in collaborazione con Visit for All, Associazione di Promozione Sociale nell'area Canavesana per un turismo sostenibile e accessibile a tutti, organizzano il Brevetto Canavese Gravel Tour, un evento di 6 TAPPE dedicato al mondo delle bici GRAVEL. La bici GRAVEL (dall’inglese ghiaia) è una bici da corsa tutto fare, allestita per percorrere terreni dal fondo battuto, in asfalto, terra o appunto ghiaia, antichi ciottolati, ghiaioni, strade bianche, sterrate, sentieri. Tre Tappe ...

Continua a leggere

Egan Bernal vince il Giro d’Italia su Damiano Caruso, a Filippo Ganna la crono di Milano

Egan Bernal vincitore del Giro d'Italia (foto federciclismo)

Egan Bernal (Ineos Grenadiers) ha vinto la centoquattresima edizione del Giro d'Italia, indossando la Maglia Rosa di leader della classifica generale ed alzando il Trofeo Senza Fine sul podio di Milano, sotto il Duomo. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 1’29” e Simon Yates (Team BikeExchange) a 4’15”.

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) si è imposto nella 21esima e ultima tappa, la Senago - Milano Tissot ITT, di 30.3 km in ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Simon Yates vince sull’Alpe di Mera, Egan Bernal sempre in Rosa

Simon Yates (foto d'archivio)

E’ iniziato il trittico finale del Giro d’Italia con la tappa Abbiategrasso – Alpe di Mera in Valsesia di 166 km e soprattutto arrivo in salita con 10 km al 9% di pendenza media.
La fuga di giornata non ha mai avuto spazio, perché i migliori della classifica generale volevano vincere la tappa e non solo la Maglia Rosa. Tappa accorciata per il mancato passaggio sul Mottarone, dopo la tragedia di domenica scorsa, corsa comunque ai 41 km/h di media. ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Alberto Bettiol vince alla grande la tappa Rovereto – Stradella

Alberto Bettiol vincitore tappa Rovereto Stradella Giro d'Italia (foto federciclismo)

La 18ma tappa del centoquattresimo Giro d'Italia, la Rovereto - Stradella di 231 km, era la tappa più lunga del Giro, ma certamente non è stata una tappa di trasferimento, almeno per la ventina di corridori che sono andati in fuga, fuga che anche oggi ha espresso il vincitore di tappa.
Vince, anzi trionfa, la sua prima tappa alla Corsa Rosa, Alberto Bettiol della EF Education – Nippo, che ha corso come in una Classica, lui che 2 anni ...

Continua a leggere

Giornata mondiale della bicicletta: il 3 giugno tutti a scuola in bicicletta

Giornata mondiale della bicicletta 3 giugno

L’iniziativa - patrocinata dal Ministero della Transizione Ecologica e promossa in collaborazione con SIP-Società Italiana di Pediatria - rappresenta un invito a tutti gli studenti e alle loro famiglie a percorrere in bicicletta il tragitto casa-scuola in questa particolare giornata, proprio in prossimità della fine dell’anno scolastico.
Una serie di eventi in tutta Italia sono inoltre promossi, a cavallo con il 3 giugno, dalle associazioni FIAB presenti sul territorio e da altre realtà istituzionali come comuni, istituti scolastici, ecc. ...

Continua a leggere

La Rampignado di Bernezzo ritorna alla normalità il 6 giugno

Partenza Rampignado (foto organizzazione)

Si avvicina a grandi passi il giorno del ritorno della Rampignado, la classicissima di Bernezzo (CN) che aprirà in grande stile il circuito Nord Ovest Mtb. Il 6 giugno sarà un momento storico, come un colpo di spugna nei confronti di un anno di sofferenze, che impedirono alla prova cuneese come alla stragrande maggioranza delle altre di andare in scena nel 2020 a causa della pandemia. Anche se c’è ancora da osservare il massimo della prudenza e da rispettare ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: Daniel Martin trionfa a Sega di Ala, Egan Bernal salva la Maglia Rosa

Si è corsa la Canazei-Sega di Ala, 17ma tappa del Giro d’Italia di 193 km con arrivo in salita. Quando il Giro sembrava chiuso, ecco che all’improvviso, tra scatti e cadute eccellenti, tutto torna in gioco. La fuga di giornata ci mette 50 km a partire, con una ventina di corridori tra cui la maglia azzurra Bouchard, Gianni Moscon, Luis Leon Sanchez e il vincitore di tappa Daniel Martin. Sulla salita di Passo di San Valentino rimangono Martin, Moscon, Bouchard, ...

Continua a leggere

Granfondo Tre Santuari del Fermano nel segno della ciclo-spiritualità con Claudio Chiappucci

GF Tre Santuari Fermano podio maschile (foto Patrizia Canzonetta)

Stupendo è l’aggettivo più idoneo per sintetizzare il contesto nel quale ha avuto luogo la Granfondo dei Tre Santuari del Fermano, al culmine di tre giornate intense dedicate al binomio ciclismo e promozione del territorio a Porto Sant’Elpidio con un uomo immagine d’eccezione: Claudio Chiappucci.
E proprio grazie all’ex professionista varesino di Uboldo che la città elpidiense ha potuto tirare fuori il meglio a livello organizzativo, sotto gli sforzi della Gio.Ca. Communication, facendo dello sport e del ciclismo ...

Continua a leggere

Egan Bernal vince a Cortina in Maglia Rosa, Damiano Caruso secondo nella generale

Egan Bernal vince in Maglia Rosa a Cortina d'Ampezzo (foto federciclismo)

Egan Bernal ha conquistato la 16ma frazione del Giro d'Italia arrivando in solitaria sul traguardo di Cortina. Il colombiano si è levato la mantellina antipioggia poco prima dell'arrivo, mostrando la sua Maglia Rosa, simbolo del primato nella classifica generale ancor più saldamente comandata dal portacolori del Team Ineos Grenadiers dopo questa frazione.
Bernal aveva attaccato quando mancavano 22 km al traguardo, transitando per primo sul Passo Giau, nuova Cima Coppi del Giro dopo l'accorciamento della tappa deciso questa mattina e ...

Continua a leggere

Giro d’Italia: a Gorizia vittoria di Victor Campenaerts

Victor Campenaerts vincitore tappa Gorizia Giro d'Italia (foto Federciclismo)

Victor Campenaerts si è aggiudicato la sua prima vittoria in un grande giro regolando il compagno di fuga Oscar Riesebeek in uno sprint a due sul traguardo di Gorizia. Sul traguardo il belga ha esultato mostrando la mano aperta, simbolo rappresentato anche sulla maglia della Qhubeka Assos e che simboleggia il progetto benefico cui è legata la squadra, cambiare le vite delle persone in Africa attraverso le biciclette.
La coppia Campenaerts - Riesebeek si era avvantaggiata sugli altri attaccanti ...

Continua a leggere