Tour de France: tappa neutralizzata sull’Iseran, Egan Bernal maglia Gialla

Di GIANCARLO COSTA ,

Egan Bernal maglia Gialla (foto cyclingnews)
Egan Bernal maglia Gialla (foto cyclingnews)

Cambiamenti climatici, meteo impazzito, chiamatelo come volete, ma non era mai successo prima che al Tour de France, in corsa, la tappa venisse neutralizzato per un temporale improvviso, circoscritto ma talmente violento che oltre a ricoprire le strade di grandine, ha causato una frana sulla strada che dovevano percorrere i ciclisti. La corsa è stata giustamente fermata per garantire la sicurezza ai corridori, mentre ruspe e spazzaneve erano all’opera per provare a ripulire le strade, anche per consentire alla carovana del Tour di arrivare a Tignes, dove poi si doveva effettuare la cerimonia di premiazione. Non è stata stilata una classifica, ma sono stati considerati validi i tempi in cima al Colle dell’Iseran, quota 2770m. Il primo a passare è stato Egan Bernal, colombiano del Team Ineos, per 2 anni in Canavese quando vestiva i colori dell’Androni Giocattoli, che riscuote tanta simpatia dai tifosi italiani proprio per questo motivo. Bernal si prende la maglia Gialla, perchè Julien Alaphilippe è passato con un ritardo di 2’03” dal colombiano che era andato all’attacco in salita.

Ottimo tappa anche per Vincenzo Nibali finalmente protagonista all’altezza della sua fama .
La giornata era già cominciato con un altro clamoroso colpo di scena: dopo una trentina di chilometri dal via era arrivato il ritiro del francese Thibaut Pinot, quinto in classifica, a causa di un problema muscolare alla coscia destra.
Domani ultima tappa di montagna con l’arrivo ai 2300 metri di quota di Val Thorens, ma prima si deve affrontare la durissima salita del Cormet des Roseland. I giochi non sono ancora fatti, ma per il giovane fuoriclasse colombiano si prevede un finale in giallo a Parigi.

PASSAGGIO SULL'ISERAN
1. Egan Bernal; 2. Simon Yates, a 5’’; 3. Warren Barguil, a 41’’; 4. Laurens De Plus, a 50’’; 5. Steven Kruijswijk; 6. Geraint Thomas; 7. Emanuel Buchmann
8. Vincenzo Nibali; 9. Richie Porte, a 1’18’’; 10. Gregor Mühlberger ; 11. Wout Poels, a 1’50’’; 12. Damiano Caruso; 13. Alejandro Valverde; 14. Julian Alaphilippe, a 2’07’’; 15. Rigoberto Uran, a 2’30’’
CLASSIFICA GENERALE
1. Egan Bernal
2. Julian Alaphilippe, a 45’’
3. Geraint Thomas, a 1’03’’
4. Steven Kruijswijk, a 1’15’’
5. Emanuel Buchmann, a 1’42’’

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti