A Tavagnasco l’impresa di Fabio Aru, vittoria nell’arrivo più ripido del Giro della Valle d’Aosta

Di GIANCARLO COSTA ,

Fabio_Aru_và_a_vincere_la tappa di Tavagnasco e la maglia gialla del Giro della Valle d'Aosta 2012.jpg
Fabio_Aru_và_a_vincere_la tappa di Tavagnasco e la maglia gialla del Giro della Valle d'Aosta 2012.jpg

La tappa Canavesana del Giro della Valle d’Aosta ha consacrato il miglior scalatore presente al Giro della Valle d’Aosta 2012, Fabio Aru, e fatto conoscere a corridori e appassionati la salita più “tosta” di questo Giro, quella che da Tavagnasco porta ai Piani (solo di nome) a quota 1333 metri, 9 km e 1060 metri di dislivello, una salita definita come il “Mortirolo” di questo giro per Dilettanti Under 23.

Salita con tratti al 22% che è stata affrontata al termine di una tappa di 138 km, con le salite di Andrate e di Traversella in Valchiusella a fare da antipasto a questo spettacolare arrivo, vissuto come una festa da tanta gente accorsa per applaudire i campioni di domani, anche se qualcuno campione lo è già oggi, come il vincitore Fabio Aru in 4h05’59”, che questo Giro l’ha già vinto nel 2011 e dal 1° agosto passerà professionista nella squadra Pro Tour dell’Astana, o Francesco Manuel Bongiorno che veste la maglia di Campione Italiano di categoria e oggi si aggiudica il secondo gradino del podio a 58” da Aru, terza piazza per Davide Formolo a 1'31", quarto a 2'01" il nazionale francese Jeremy Bescond che aveva iniziato la salita in testa, ma nulla ha potuto al forcing del grimpeur della Palazzago, mentre al quinto posto si piazza Gianfranco Zilioli a 2'15".

Altra rivoluzione nella classifica generale, in cui Fabio Aru conquista la maglia gialla di leader in 12h05’45”, con 1'44" di vantaggio su Andrea Manfredi, che l’impresa l’aveva compiuta ieri e oggi s’è difeso sui duri tornanti di Tavagnasco, 3° a 2'43" Pier Paolo Penasa, 4° a 3'13" Gianfranco Zilioli, 5° Davide Formolo a 3'15", 6° Francesco Manuel Bongiorno a 4'10".

Dopo le emozioni di oggi, delle quali bisogna ringraziare oltre che i ciclisti, tutta la comunità di Tavagnasco con il Sindaco Giovanni Franchino in testa, domani si torna in Valle d’Aosta con la tappa Antey-Antey, 166 km con 4 salite. A domani per la cronaca.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti