Strade Bianche: il ciclismo riparte da Siena

Di GIANCARLO COSTA ,

Julian Alaphilippe e Jakob Fuglsang alle Strade Bianche 2019 (foto federciclismo)
Julian Alaphilippe e Jakob Fuglsang alle Strade Bianche 2019 (foto federciclismo)

Non si corre il Palio quest’anno a Siena, ma le Strade Bianche sì. La Classica del Nord più a sud d’Europa, conferma il proprio percorso pre-lockdown. Cambierà il clima, non il fango come in edizioni epiche tipo il 2018, ma nuvole di polvere dovute al caldo torrido di questi giorni. Solo 13 edizioni per una corsa che è già diventata un mito nelle “classiche” di un giorno. In tutto i protagonisti dovranno affrontare 11 settori su 63 chilometri di strade bianche, mentre soltanto 105 saranno su asfalto. Gara adatta ai ciclocrossisti, come gli assi di specialità Mathieu Van der Poel e Wout Van Aert, Zdenek Stybar, al vincitore del 2019 Julian Alaphilippe, all’asso Peter Sagan, Michal Kwiatkowski. In chiave azzurra, occhi puntati su Gianni Moscon, che punta la stagione sulle classiche, poi Nibali e Ciccone che cercherrano di mettere a punto la condizione in vista del Lombardia e poi del giro, oltre a Bettiol, vincitore del Fiandre nel 2019.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti