Richard Carapaz tappa e Maglia Rosa a Courmayeur

Di GIANCARLO COSTA ,

Richard Carapaz tappa e Maglia Rosa a Courmayeur (1)
Richard Carapaz tappa e Maglia Rosa a Courmayeur (1)

Tra i due litiganti, il terzo gode. La sintesi odierna, rischia di essere anche il risultato finale.
A Courmayeur trionfa l’equadoregno Richard Carapaz del team Movistar, già vincitore di tappa a Frascati. Ieri nell’arrivo del Serrù aveva fatto il miglior tempo nei 6 chilometri finali.
Oggi, nella tappa valdostana da Saint Vincent-Courmayeur, tappa breve di 140 km ma con 4000 metri di dislivello, praticamente sempre o salita o discesa, Carapaz è scattato a 2 km dallo scollinamento del Colle San Carlo, la salita più importante di giornata quando mancavano 25 km al traguardo.

Nei 9 km finali in salita da Pre-Saint-Didier fino al piazzale Funivie Courmayeur, Carapaz fa il capolavoro della carriera, andando non solo vincere, ma a conquistare la Maglia Rosa, con Nibali e Roglic che rallentavano aspettando che fosse l’altro a chiudere. Carapaz giunge all’arrivo con 1’31” di vantaggio su Simon Yates, e con 1’54” sul gruppo dei migliori, con Vincenzo Nibali che va prendere 4 secondi di abbuono su Rafal Majka, Mikel Landa, Miguel Angel Lopez, Pavel Sivakov, Primoz Roglic, Joe Dombrowski e Damiano Caruso. Jan Polanc arriva a 7 minuti e perde la Maglia Rosa. Il vincitore della tappa di Ceresole Reale, il russo Zakarin, 3à in classifica paga l’ipresa di ieri e perde 7 minuti dalla testa della corsa.

Carapaz in classifica generale ha 7" di vantaggio su Roglic e 1'47" su Nibali.

Domani tappa da Ivrea a Como, con i 100 km finali uguali a Giro di Lombardia, una tappa che potrebbe ulteriormente cambiare la classifica.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti