Premiati i protagonisti di Trentino MTB, il testimone ora passa al 2012

Di GIANCARLO COSTA ,

leaders.jpg (foto Newspower)
leaders.jpg (foto Newspower)

Trentino MTB sabato ha festeggiato i vincitori alle premiazioni ufficiali. Presenti in sala gli organizzatori delle 7 tappe e diverse autorità. Un 2011 di successo, con circa 6.500 bikers e un aumento del 4% rispetto al 2010. Appuntamento al 2012 per la 4.a edizione, aria di novità tra le gare.

Sala affollata, sabato scorso, per l’ultimo atto di Trentino MTB 2011. Presso la Sala Don Guetti della Cassa Centrale Banca (Casse Rurali Trentine) a Trento si sono svolte le premiazioni finali del circuito di mountain bike che, da maggio ad ottobre, ha proposto sette delle più belle gare in off road del panorama italiano. Belle soprattutto per i contesti ambientali in cui si sono svolte, tutti in territorio trentino, dalla Valle di Non (ValdiNon Bike), alla Valle di Daone (Rampinada), dagli altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna (100 Km dei Forti) al parco dei Lessini (Lessinia Bike), dalla Val di Fiemme (Vecia Ferovia) alla Val di Fassa (Polartec Val di Fassa Bike), per finire con la 3T Bike in Valsugana.

Ma è anche grazie al grande lavoro dei promotori delle sette tappe se tanti appassionati hanno potuto apprezzare i piacevoli percorsi, i servizi sempre di alto livello e l’ottima organizzazione in generale.

E così è andata in archivio anche la terza edizione del circuito trentino dedicato ai bikers, con un successo che è stato confermato dai dati snocciolati in sala dai coordinatori Alessandro Bertagnolli e Mauro Dezulian. Quasi 6500 gli atleti che vi hanno preso parte, con un aumento del 4% rispetto al 2010, con 75 province e 18 regioni rappresentate.

Fra i presenti in sala Giorgio Torgler del CONI Trentino, che ha commentato con toni entusiastici il bilancio conclusivo del circuito: “Per la nostra provincia Trentino MTB è fonte di grande orgoglio, e i numeri delle adesioni parlano da soli. Visto il successo l’auspicio per il futuro è quello di continuare su questa strada, forse l’unico augurio che posso fare è quello di veder crescere ancora di più il numero degli atleti stranieri, peraltro già in aumento rispetto allo scorso anno”.

Alle premiazioni di sabato hanno preso parte anche Paolo Garniga, responsabile del settore fuoristrada della FCI, insieme al presidente della Cassa Centrale Banca Giorgio Fracalossi, ai rappresentanti delle APT e dei Consorzi Turistici delle varie località e a tutti gli sponsor che hanno supportato l’evento, oltre a tantissimi atleti e simpatizzanti.

Ed è a questo punto doveroso citare i protagonisti del 2011, che tappa dopo tappa hanno costruito il proprio successo con fatica e costanza. Innanzitutto i due vincitori assoluti, Andrea Zamboni e Stefania Zanasca, la cui supremazia è stata messa in chiaro fin dalle prime tappe del challenge, poi i leader delle varie categorie, a partire dalla Open con Georg Piazza, la Junior con Lorenzo Zanghellini, la Elite-Sport con lo stesso Zamboni, la M1 con Ivan Degasperi, la M2 con Dimitri Modesti, la M3 con Stefan Ludwig, la M4 con Gilberto Perini, la M5 con Rolando Inama, la M6 con Silvano Janes e la femminile appunto con la Zanasca. Fra i vari premi sono stati assegnati anche i trofei dello Scalatore, andati ad Andrea Zamboni e Lorena Zocca per aver ottenuto i migliori tempi complessivi sui tratti cronometrati delle sette tappe, inoltre sono stati chiamati sul palco per un riconoscimento tutti i 68 concorrenti “amici” di Trentino MTB, ovvero coloro i quali hanno portato a termine a tutte e sette le prove del calendario 2011.

Un ringraziamento particolare è stato fatto ai tanti volontari che hanno reso possibile la realizzazione delle manifestazioni, alle APT di ambito, alla FCI, a Trentino Marketing, alla Giunta Regionale ed ai media. Prima di dare l’arrivederci al 2012 gli organizzatori hanno annunciato i programmi del prossimo anno, confermando che gli appuntamenti saranno ancora sette con l’inserimento, però, di una new entry, probabilmente una gara dalla lunga storia che da qualche anno si era presa un “riposo sabbatico”.

Insomma le premesse per una splendida quarta edizione ci sono tutte, non resta che attendere il mese di maggio quando scatterà la prossima sfida su due ruote in salsa trentina.

Info: www.trentinomtb.com

Fonte Ufficio Stampa Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti