Lo svizzero Marc Hirschi vince la Freccia Vallone

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo svizzero Marc Hirschi vince la Freccia Vallone (foto cyclingnews)
Lo svizzero Marc Hirschi vince la Freccia Vallone (foto cyclingnews)

Sono iniziate oggi, 30 settembre, le Classiche del Nord, con la Freccia Vallone. In questa stagione sconvolta dal coronavirus, mantiene comunque la data infrasettimanale, aprendo le danze delle Classiche delle Ardenne.
Come sempre, la scalata al Muro di Huy con tratti al 25%, determina il vincitore, e così è stato anche per l’edizione 2020, regalando lo spettacolo tra i protagonisti usciti dal Tour de France e quelli della Tirreno Adriatico. Anche oggi come al Mondiale è stato un protagonista del Tour de France (vincitore di tappa) e del Mondiale (bronzo) a trionfare: lo svizzero della Sunweb Marc Hirschi.

Fughe e contrattacchi animano la corsa, che ha altri 3 muri oltre a famigerato Huy.
Nel finale tra i fuggitivi resiste Vansevenant con una trentina di secondi su Rigoberto Uran, ma il primo cade a 4 km dal traguardo e sfumano i suoi sogni di gloria.
Quindi il gruppo va a riprenderli ai piedi del Muro di Huy, a 1500 metri dall’arrivo. Attacca Richie Porte, seguito da Hirschi, Pogacar, Cosnefroy, Woods e Kwiatkowski. Michael Woods ci prova come nella tappa della Tirreno Adriatico, ma a 100 metri dal traguardo parte Marc Hirschi, questo è lo scatto giusto per andare a vincere, e l’allievo di Cancellara corona un mese da sogno, andandosi a prendere una Classica del Nord dopo la tappa al Tour e il bronzo Mondiale.

Hirschi vince davanti al francese Benoît Cosnefroy, già maglia a Pois del Tour per 2 settimane, terzo il canadese, che arriva dai 1500m dell’atletica Michael Woods, quindi completano la top ten nell’ordine il francese Warren Barguil, Daniel Martin, Michal Kwiatkowski, Patrick Konrad, Richie Porte, lo sloveno Tadej Pogacar e il tedesco Simon Geschke. Il primo degli italiani è stato Andrea Bagioli 19°.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti