La Freccia Vallone a Julian Alaphilippe, terzo Diego Ulissi

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Freccia Vallone
Podio Freccia Vallone

Penultima Classica del Nord, nelle Ardenne, la Freccia Vallone ha confermato i pronostici. D’altronde è come sempre, la scalata al Muro di Huy a determinare il vincitore, e così è stato anche per l’edizione 2019. I migliori nel finale fanno gruppo e vanno via all’inizio dell’ultimo giro, poi nei 2 chilometri finali la scrematura è evidente. Sul Muro di Huy, con tratti al 25%, non ci si può nascondere e solo chi ha potenza esplosiva in salita può farcela. Cosi Julian Alaphilippe si incolla a Jakob Fuglsang, che con una potente azione stava andando a vincere e lo salta negli ultimi 100 metri. Per il francese è il secondo successo in una classica dopo la Santemo. Il podio viene completato da un ottimo Diego Ulissi che regola corridori del calibro di Bjorg Lambrecht, Maximilian Schachmann, Bauke Mollema, Patrick Konrad, Michael Matthews, Jelle Vanendert ed Enrico Gasparotto decimo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti