Jakob Dorigoni e Sara Casasola vincono il Trofeo Triveneto Ciclocross a Tezze sul Brenta

Di GIANCARLO COSTA ,

Sara Casasola vincitrice Trofeo Triveneto (foto Billiani)
Sara Casasola vincitrice Trofeo Triveneto (foto Billiani)

Muri d’acqua e fango. In una parola ciclocross con la C maiuscola. Si potrebbe riassumere così la spettacolare 5^ edizione del Ciclocross del Brenta al Parco dell’Amicizia di Tezze sul Brenta, 4^ tappa del Trofeo Triveneto ciclocross. Nonostante la pioggia incessante la macchina organizzativa del Fox Team ha saputo mettere in campo tutta la propria passione e professionalità nel creare una giornata di festa per gli oltre 400 atleti partecipanti. Pietro Lucatello e Yari Cisotto hanno saputo realizzare, come sempre, un tracciato di gara accattivante che non ha niente da invidiare alle classiche del Nord Europa. Il fango ha reso ancora più selettive le discese e le rampe dalle divertenti denominazioni, come il “Cavatappi” e il “Raptor”, tratti in cui il pubblico ha potuto osservare le entusiasmanti prestazioni degli atleti da pochi centimetri.

Le prove regine degli Open sono state dominate da due maglie tricolori. Nella competizione maschile il bolzanino di Vadena, Jakob Dorigoni, ha saputo infliggere agli avversari un distacco di più di mezzo minuto. Il campione italiano Under 23 è tornato al successo nella seconda gara dopo il rientro dall’infortunio al polso. Nonostante i lievi dolori, il portacolori della Selle Italia Guerciotti ha saputo dominare l’insidioso fango dell’arena del Ciclocross del Brenta, precedendo il compagno di squadra Federico Ceolin e Davide Toneatti della Dp66.

Tra le donne Open stesso copione. La maglia tricolore di Sara Casasola, campionessa italiana Under 23, ha vinto e soprattutto convinto, giungendo al traguardo con una maschera di fango sul volto ma con meraviglioso sorriso che ha espresso tutta la sua felicità. Vantaggio stratosferico per la portacolori Dp66, quasi un minuto e mezzo sulla brava Francesca Baroni della Selle Italia Guerciotti che, dopo le prime tornate, ha dovuto arrendersi al potente passo della friulana. In terza posizione si è piazzata Asia Zontone della Jam’s Bike, formazione che ha ottenuto la vittoria con Elisa Rumac tra le Juniores.

Fonte federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti