Giro d’Italia tappa 4: Demare vince al fotofinish su Sagan e Ballerini

Di GIANCARLO COSTA ,

Giro d'Italia fotofinish tappa 4 (foto federciclismo)
Giro d'Italia fotofinish tappa 4 (foto federciclismo)

Arnaud Demare (Groupama-FDJ) ha ottenuto la sua seconda vittoria di tappa al Giro d'Italia (dopo la 10a frazione a Modena del 2019). Ha battuto al photofinish Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) e Davide Ballerini (Deceuninck-Quick Step) sul traguardo di Villafranca Tirrena, nell'ultima tappa della Corsa Rosa in Sicilia.
La Maglia Rosa Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step) ha aumentato a due secondi il suo vantaggio su Jonathan Caicedo (EF Pro Cycling), dopo averlo battuto al traguardo volante.

LE PILLOLE STATISTICHE
• Seconda vittoria al Giro per Arnaud Demare dopo la Ravenna-Modena del 2019. Per Arnaud Demare è l’11^ vittoria stagionale: plurivittorioso tra i professionisti quest’anno. Nel 2020 la sua prima vittoria è stata la Milano-Torino del 5 agosto.
• Secondo podio di tappa Al Giro per Peter Sagan, di nuovo secondo dopo la tappa di Agrigento.
• Primo podio di tappa al Giro per Davide Ballerini. Prima di oggi il suo miglior risultato era stato il 5° posto nella tappa 10 del 2018 a Gualdo Tadino.

Il vincitore di tappa Arnaud Demare, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Mi alleno spesso per le volate dietro lo scooter di mio padre, mi è servito per uno sprint come quello di oggi. Non ero sicuro di aver vinto quando ho tagliato il traguardo. È fantastico aver ottenuto un successo al Giro già nelle prime tappe."
La Maglia Rosa João Almeida, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Ho provato a sprintare per l'abbuono al traguardo volante, sono un corridore abbastanza veloce, sopratutto nelle volate ristrette. Sono molto felice di indossare la Maglia Rosa un altro giorno".

MAGLIE
• Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step)
• Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe)
• Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Jonathan Caicedo (EF Pro Cycling)
• Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick - Step)

4^ TAPPA
1 Démare Arnaud Groupama - FDJ Km. 140 in 3h22'13”
2 Sagan Peter BORA - hansgrohe
3 Ballerini Davide Deceuninck - Quick Step
4 Vendrame Andrea AG2R La Mondiale
5 Viviani Elia Cofidis, Solutions Crédits
6 Oldani Stefano Lotto Soudal
7 Cimolai Davide Israel Start-Up Nation
8 Matthews Michael Team Sunweb
9 Fiorelli Filippo Bardiani-CSF-Faizanè
10 Battaglin Enrico Bahrain - McLaren

CLASSIFICA GENERALE
1. Almeida João Deceuninck - Quick Step in 11h06'36”
2. Caicedo Jonathan Klever EF Pro Cycling a 2"
3. Bilbao Pello Bahrain - McLaren a 39"
4. Kelderman Wilco Team Sunweb a 44"
5. Vanhoucke Harm Lotto Soudal a 55"
6. Nibali Vincenzo Trek - Segafredo a 57"
7. Pozzovivo Domenico NTT Pro Cycling a 1'01"
8. McNulty Brandon UAE-Team Emirates a 1'13"
9. Fuglsang Jakob Astana Pro Team a 1'15"
10. Kruijswijk Steven Team Jumbo-Visma a 1'17"

Foto Federciclismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti