Giro d’Italia: Simon Yates vince sull’Alpe di Mera, Egan Bernal sempre in Rosa

Di GIANCARLO COSTA ,

Simon Yates (foto d'archivio)
Simon Yates (foto d'archivio)

E’ iniziato il trittico finale del Giro d’Italia con la tappa Abbiategrasso – Alpe di Mera in Valsesia di 166 km e soprattutto arrivo in salita con 10 km al 9% di pendenza media.
La fuga di giornata non ha mai avuto spazio, perché i migliori della classifica generale volevano vincere la tappa e non solo la Maglia Rosa. Tappa accorciata per il mancato passaggio sul Mottarone, dopo la tragedia di domenica scorsa, corsa comunque ai 41 km/h di media.

Vittoria di Simon Yates (BikeExchange), 2° a 11” Joao Almeida (Deceuninck QuickStep), 3° a 28” Egan Bernal (Ineos), quindi a 32” 4° Damiano Caruso (Bahrain Victorious) mentre 5° è Vlasov, 6° Martin a 42″, 7° Martínez a 49″.

In classifica generale Egan Bernal rimane in Maglia Rosa, Caruso 2° a 2’29”, Yates 3° a 2’49”, 4° Vlasov a 6’11”, 5° Carthy a 7’10”, 6° Bardet a 7’32”, 7° Martínez a 7’42”, 8° Almeida a 8’26”, 9° Foss a 10’19” e 10° Martin a 13’55”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti