Domenica 20 maggio si pedala con la Granfondo Zen Air a Marano in Valpolicella (VR)

Di GIANCARLO COSTA ,

La_partenza_dell'edizione_2011.jpg
La_partenza_dell'edizione_2011.jpg

Prosegue la corsa del Tour di Primavera ZeroWind, il circuito su strada che si è affacciato quest’anno nel panorama ciclistico. Il nuovo challenge, composto da tre qualificate gare tra le province di Verona e Brescia, è stato inaugurato lo scorso 15 aprile a Polpenazze del Garda (Brescia) con la Granfondo Giro dei 3 Laghi, gara con cuore sulla sponda lombarda del Lago di Garda.

Le condizioni meteo non sono state particolarmente clementi con gli appassionati di ciclismo su strada, così soltanto una parte degli iscritti al Tour di Primavera ZeroWind si è presentata al via della rassegna bresciana, vinta da Riccardo Toia ed Olga Cappiello sul tracciato Lungo e da Fabio Pasquali e Monica Bonfanti sul Corto.

Anche se con numeri ridotti a causa del maltempo, dopo la prima tappa la classifica generale del circuito veneto-lombardo ha iniziato a delinearsi nel dettaglio, decretando i propri leader provvisori. Grazie ai risultati ottenuti alla Granfondo Giro dei 3 Laghi (7.a nella gara femminile) Marianna Turchetto è alla guida della classifica “rosa” mediofondo (categoria D1).

Tra i mediofondisti del Tour di Primavera ZeroWind si sono messi in luce anche Maurizio Pignatti (categoria M2), Daniele Momi (M3) e Valentino Marchese (M4), con Pierluigi Cennamo a dominare tra i Master1 davanti a Luigi Cordioli e Cristian Signorelli, ed Adriano Beltramello primo tra i Master 5 davanti a Raffaele Ciro Buonauro.

Il Tour di Primavera ZeroWind ha anche una classifica granfondo, attualmente guidata da Giancarlo Bussola (M4), fra pochi giorni i leader provvisori del neonato circuito saranno chiamati a difendere la propria posizione nella prossima tappa in calendario.

Dopo la Granfondo Giro dei 3 Laghi toccherà alla Granfondo Zen Air - Memorial Cav. Sante Carradori continuare l’avventura del Tour di Primavera ZeroWind, nei pressi di Marano in Valpolicella (VR), precisamente nella frazione di Valgatara, il 20 maggio si festeggerà il 4° compleanno della rassegna veronese.

Sarà dunque all’insegna della Valpolicella la cornice della seconda prova del Tour di Primavera ZeroWind, anch’essa su due percorsi, Medio di 80 km e Lungo di 120 km, con continui saliscendi che vivacizzano l’altimetria della gara, caratterizzata da 1.400 metri di dislivello nel Lungo e 2.400 m. nel Medio.

Le sorti definitive del Tour di Primavera ZeroWind verranno decretate in quel di Verona, città baciata quest’anno dal Giro d’Italia e chiamata ad ospitare, il prossimo 3 giugno, la settima edizione della Granfondo Damiano Cunego – Città di Verona.

Proprio la granfondo dedicata al ciclista della Lampre avrà l’onore di chiudere il 1° Tour di Primavera ZeroWind, in un appuntamento che anche quest’anno proporrà due tracciati avvincenti, testati ed approvati dal campione di casa, Granfondo di 145 km con 3.300 metri di dislivello e Mediofondo di 85 km con 1.400 m/dsl.

Nel frattempo il Tour di Primavera attende il 20 maggio con la sua seconda tappa, la Granfondo Zen Air, per proseguire la stagione con una nuova grande domenica tutta dedicata alle due ruote.

Info: www.tourdiprimavera.it

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti