Canzo (co): circuito Tre Province XC 2010

Di FABIOBALBI ,

Impeccabile il comitato organizzatore del Ciclo Team Canzo nel fornire ogni tipo di servizio ai circa 160 biker che si sono presentati domenica mattina nella località comasca. Impeccabili, ed encomiabili, i biker che hanno sfidato freddo e pioggia ed hanno dato vita ad un campionato regionale lombardo di grande interesse. In allegato la classifica generale.

Siamo a Canzo, località che da anni promuove la mtb con grande serietà ed impegno e che quest’anno è sede del campionato lombardo Fci specialità cross country. Il programma della giornata non proponeva le maglie per le categorie giovanili Esordienti, Allievi e junior. Nonostante le condizioni meteo, nonostante alcune importanti concomitanze nelle vicini regioni, il lombardo ha regalato forti emozioni. Percorso di 11 km da effettuare più volte, che ha tenuto molto bene nonostante la copiosa pioggia caduta nelle ultime ore. Buono il drenaggio, massima attenzione da parte della società nel comunicare agli atleti la situazione che si creava giro dopo giro. I biker sono stati encomiabili. Al via nomi importante del movimento nazionale. Un nome su tutti. Umberto Corti il forte èlite della Cbe Merida fresco medaglia di bronzo all’ultima prova degli internazionali d’Italia Xc a Vermigilio. Corti è stato decisamente il più della Canzo Bike 2010. Ha vinto con autorità, ha regalato al pubblico presente una grande immagine di quello che è la vera mtb. Corti, atleta di Monguzzo, è arrivato solo al traguardo con circa due minuti e mezzo di vantaggio sul bergamasco di Villa D’Almè Andrea Giupponi (Semperlux) e quattro minuti sul suo ex compagno di squadra il giovane comasco Samuele Porro (Lissone) Grande fascino e spettacolo hanno regalato il quarto ed il quinto classificato. Lo schignanese Simone Diviggiano (fresco vincitore della cronoscalata di Carlazzo) ed il bergamasco Alessandro Pasta (Scapin). Una volata bellissima e vinta da Simone Diviggiano che gli vale il titolo regionale della sua categoria. Sesto posto per il bergamasco Maurizio Tasca (Lissone) che precede l’altro under bergamasco Filippo Giuliani (Robbiate) ed ottavo il bresciano di Ome Alessandro Scotti (Rosola) vincitore tra gli Elitemaster. Nono il brianzolo Matteo Valsecchi (Robbiate) e decimo il comasco Roger Cantoni (Scapin) che si regala il titolo lombardo tra i master 2.

Dieci le maglie lombarde assegnate. Open Umberto Corti (Cbe), Elitemaster Alessandro Scotti (Rosola), Master 1 Simone Diviggiano (Paduano), Master 2 Roger Cantoni (Scapin), Master 3 il lecchese Davide Vecchio (ValsassinaXBIke); Master 4 il varesino Massimo Berlusconi (Lissone), Master 5 il bergamasco Claudio Zanoletti (Orobie Cup) Master 6 Mario Bianchi della Como Bike. Non ci siamo dimenticate delle donne. Tra le Open successo della milanese Francesca Cucciniello (Lissone) e tra le master woman titolo lombardo alla valtellinese Valentina Salvagni (Comobike)

  •  

    None



Può interessarti