Aosta-Gran San Bernardo: in 304 ciclisti per la classica pedalata ecologica valdostana, vittorie di Gloriana Pellissier e Alessandro Saravalle

Di GIANCARLO COSTA ,

Cicloscalata Aosta - Gran San Bernardo
Cicloscalata Aosta - Gran San Bernardo

Sono stati 304 i ciclisti che hanno partecipato sabato 3 agosto alla 13a edizione della pedalata ecologica Aosta – Gran San Bernardo. Organizzata dalla società aostana Les Gamolles, questa pedalata pur se non competitiva, ha visto al via forti corridori sia della strada che della mountain bike e non solo.

Infatti scorrendo i nomi della classifica femminile si vede che al primo posto c'è il nome di chi è protagonista dello scialpinismo e dello skyrunning internazionale con i colori del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, Gloriana Pellissier, che si è aggiudicata la prova con il tempo di 2h09'00”, su un percorso che da Aosta (quota 590 metri) porta al Gran San Bernardo (quota 2469 metri), con 33,5 km di sviluppo. I tempi non sono perfettamente confrontabili con quelli delle passate edizioni perchè per problemi di viabilità i ciclisti sono stati fatti passare dal viadotto di Gignod (1,5 km in piu' anche se molto piu' pedalabili) e non in centro. Alle spalle della Pellissier troviamo Degiovanni Silvia seconda in 2h16'25", Vitali Enrica terza in 2h25'44", Spriet Elke quarta in 2h31' e Plat Alessandra quinta in 2h31'43".

Nella classifica maschile si è imposto Alessandro Saravalle in 1h35'20”, seguito sul podio da Federico Agostino in 1h36'09” e da Nicola Cardaci in 1h36'48”. A seguire nella top ten ci sono anche Buscaglione Edoardo 4° in 1h37'29", Baudin Ferruccio 5° in 1h38', Soenems Tim 6° in 1h39'57", Alladio Luca 7° in 1h40'12", Rosazza Buro Amos e Rizzo Massimo  8° in 1h40'48" e Mona Leonardo 10° in 1h41'16".

Gli organizzatori della società aostana Les Gamolles hanno fatto indossare a tutti i ciclisti in gara la maglietta celebrativa, cosa che ha semplificato la registrazione dei tempi. Come sempre gli organizzatori, coperte le spese, utilizzeranno il ricavato per aiutare qualche famiglia bisognosa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti